post image

Come funziona Fortissio? Recensione e opinioni

Fortissio è una piattaforma di trading online con la quale è possibile investire in tutta sicurezza; nata nel 2011 con sede a Grecia regolamentata dalla Hellenic Capital Market Commission (www.hcmc.gr). Risulta importante sottolineare come Fortissio sia esplicativa, semplice nell’utilizzo, sicura e con un’assistenza clienti di qualità. Non abbandonare il cliente o potenziale investitore è una questione di estremo rilievo dato che ci aiuta ad avere nel momento del bisogno una guida che ci indirizzi al meglio per districarci nelle operazioni da effettuare.

Semplice utilizzo della piattaforma

Sono molti gli elementi che ci fanno affermare che rispetto ad altre piattaforme, Fortissio assicura dei passaggi facili, intuitivi e chiari. L’interfaccia esplicativa e semplice, ci guida al miglior modo verso un percorso da investitore novello o da investitore professionista. I grafici sono probabilmente lo strumento principale attraverso cui il trader può prendere le proprie decisioni di investimento. Essi sono fortemente personalizzabil nelle modalità di visione e le varie tipologie (a linee, a barre, a torta ecc) costituiscono un valido supporto per orientare le azioni degli investitori esperti e meno esperti.

Anche l’iscrizione è rapida e senza commissioni, basterà inserire i propri dati anagrafici principali, un indirizzo e-mail e un recapito telefonico nell’apposito form.

Tante sono le tipologie di conto disponibili:

  • Basic: capitale del conto da € 200 a € 1.999
  • Discovery: capitale del conto da € 2.000 a € 4.999
  • Silver: capitale del conto da € 5.000 a € 9.999
  • Gold: capitale del conto da € 10.000 a € 14.999
  • Diamond: capitale del conto da €15.000 a € 29.999
  • Vip: capitale del conto da € 30.000 in su

Oltre ai conti standard, Fortissio mette a disposizione dei propri clienti anche dei conti professionali, con leve finanziarie maggiori, per tutti coloro che operano da tempo nei mercati finanziari e sono disponibili ad accettare rischi più alti nelle operazioni di investimento.

Da qui tutto vien da se che iniziare a concludere operazioni con Fortissio, è piuttosto semplice grazie agli strumenti che ci mette a disposizione. Da non sottovalutare un aspetto a dir poco interessante, ovvero quello di avere la possibilità di operare da qualsiasi tipo di dispositivo; infatti, oltre all’interfaccia da desktop abbiamo a disposizione un app facilmente scaricabile e disponibile sia per Ios che per Android

Strumenti per gli investitori

Gli strumenti che un trader mette a disposizione ai propri clienti, sono uno degli aspetti di distinzione principale, permettendo loro di offrire un grande vantaggio. Partiamo dalle notizie finanziarie. Una sezione dedicata a queste si trova all’interno di Fortissio. Questo elemento non è da sottovalutare perché tutti sappiamo quanto è importante essere aggiornati in tempo reale sugli andamenti e sulle novità finanziarie che si verificano.

Uno strumento che pochi broker di trading online possiedono è l’Autochartist che se ben utilizzato ci porta ad operare verso scelte giuste e proficue. L’ Autochartist consiste nella possibilità di venire a conoscenza delle maggiori operazioni effettuate dai trader e la previsione di un certo asset finanziario in un intervallo di tempo delimitato. Infatti questo strumento permette di effettuare un’analisi tecnica molto avanzata, mettendo a confronto una grande quantità di dati e prevedendo le future variazioni di prezzi anche in modo semi automatico.

Un ulteriore vantaggio per gli investitori è dato altresì dal centro Formazione, dove si possono trovare tutorial e si può intraprendere un percorso formativo per acquisire le nozioni base e le conoscenze necessarie in modo da iniziare a muovere i primi passi nel mondo del trading online.

Infine è stato implementato da Fortissio anche un sistema di notifiche via SMS. Tali notifiche riguardano i principali eventi del calendario economico e finanziario. Si tratta di uno strumento molto apprezzato in quanto, in questo modo, il trader può essere costantemente aggiornato e non perdersi importanti opportunità di trading.

Prodotti a disposizione

Fortissio offre numerose possibilità di investimento grazie ai molteplici prodotti messi a a disposizione, anche se sono in minoranza se paragonati agli altri broker. Tuttavia è possibile trovare azioni, coppie di valute, indici, criptovalute e materie prime.

Si può constatare che il gruppo di prodotti più corposo è quello delle materie prime dove possiamo trovare metalli, produzioni alimentari, materia energetica e molto altro.

Invece prendendo in considerazione le coppie di valute, possiamo dire che sono presenti quelle più importanti (ovvero quelle che includono le monete principali e più diffuse) ma c’è una certa carenza verso quelle dei paesi asiatici ed “esotici”. Le azioni sono sufficientemente variegate e considerando il periodo in cui ci troviamo resta di notevole importanza il fatto che si possa operare anche in criptovalute, ovvero in monete virtuali.

L’importanza di operare al sicuro

La sicurezza, in caso di investimento e non solo, non va mai trascurata, ed è apprezzabile che Fortissio ricordi con molta continuità che non bisogna mao investire un importo più grande di quello che saremmo disposti a perdere.

La consapevolezza del rischio è sempre un fattore da tenere con la massima considerazione e rendere consapevoli di ciò gli investirori è il punto fondamentale che caratterizza un broker affidabile. Inoltre Fortissio, essendo regolamentato dalla HCMC, ci dà la sicurezza che ci troviamo di fronte ad un operatore più che affidabile.

Altre Recensioni su Fortissio

Dopo aver analizzato le caratteristiche del broker, si può fare un ulteriore passo per verificare la sua attendibilità e sicurezza nell’investire utilizzando questa piattaforma.

Possiamo notare come sul web esistano molte recensioni ed opinione a testimonianza del fatto che questo broker sia piuttosto utilizzato e recensito.

Le opinioni sono in generale piuttosto positive e pertanto ciò farebbe pensare che Fortissio sia un broker affidabile e sicuro, che sta assumento un ruolo sempre più importante tra i broker emergenti.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
post image

TaoTrade Truffa? Recensioni, Opinioni e Alternative

Taotrade è un broker di trading online che permette di investire in modo sicuro, vediamo il suo funzionamento, i sui pro e i suoi contro mettendolo a confronto con altri siti che operano nel suo stesso settore.

Come investire con TaoTrade

Per cominciare partiamo con il dire un pro importante che TaoTrade possiede al contrario di altri broker, ossia quello di non richiedere ai propri clienti delle commissioni sulle operazioni effettuate. Un lato positivo inoltre lo assume il fatto di poter aprire un conto sulla piattaforma e quindi acquistare il prodotto che si vuole investire detraendo la somma da conto, oppure pagando direttamente tramite carta o bonifico nel momento in cui si decide di acquistare. Inoltre, confrontando TaoTrade con altri broker molto conosciuti, possiamo dire che la semplicità di cambiare mercato di investimento spostandosi verso uno migliore resta un elemento di forza di questa piattaforma e quindi rende agevole ai propri investitori la facoltà di di ottimizzare i propri guadagni.

Se se sei alle prime armi

Se ancora non sei ferrato nella materia investimento online tramite broker, non devi temere perchè TaoTrade ti metterà subito nella posizione di imparare e attuare le tue prime strategie. Prima di tutto devi stare tranquillo ad operare in questa piattaforma e questo è un punto di partenza fondamentale. Poi considera che tutti gli investimenti hanno una possibilità di rischio quindi devi partire con il concetto che puoi guadagnare ma puoi anche perdere. Comunque iniziare a muoversi all’interno del broker è semplice dato che mette a disposizione percorsi di formazione completamente gratuiti, e avere una buona conoscenza e formazione iniziale è fondamentale per partire con il piede giusto e iniziare nel miglior modo il proprio percorso. Questo vantaggio quindi non è affatto da sottovalutare, come quello della sicurezza per i primi movimenti che effettui. Tao Trade ti offre un rimborso del 100% delle eventuali perdite delle prime 5 operazioni se hai effettuato un deposito da 200€ a 399€ e delle prime 8 con un deposito superiore a 400€. In questo modo potrai capire come muoverti e capire il meccanismo senza correre nessun tipo di rischio. Se al contrario fin dall’inizio le cose si mettono bene, i profitti sono tutti tuoi.

Diverse piattaforme in cui operare

Taotrade oltre ad avere la normale interfaccia per desktop, possiede una corrispondente interfaccia per dispositivi mobili, scaricabile tramite app in App Store o in Play Store. Facile ed intuitivo, ci permette l’accesso tramite tre diverse tipologie di piattaforme:

  • Profit: piattaforma per desktop, personalizzabile al massimo, adatta per trader esperti e per quelli più inesperti
  • Web profit: senza scaricare app o programmi potrai operare direttamente sul sito Web, dove troverai tutte le informazioni necessarie integrate.
  • Mobile profit: app per dispositivi mobili Android e Ios, comoda e utile da portare sempre con te e ricevere ogni aggiornamento in tempo reale.

Perciò, da qualunque dispositivo e in qualunque modalità tu preferisca operare, Tao Trade la mette a disposizione rendendo tutto facile e veloce.

Sicurezza del broker Forex e regolamentazione

Prima di iniziare ad investire è normale avere dei dubbi sulla sicurezza del broker che andiamo a scegliere. Potrai sentirti al sicuro con TaoTrade, non è assolutamente una truffa, anzi, con un minimo investimento di soli € 200 ti permette di aprire un conto nella piattaforma. Considera che ti trovi all’interno di un mercato Forex, mercato valutario che guadagna dalla fluttuazione del valore tra coppie di valute. Prima era disponibile operare nel Forex solo per grandi istituti finanziari, ma ora anche piccoli investitori possono entrare ad operare nel mercato che offre grazie alla mediazione dei broker come TaoTrade. Il panorama dei broker online è vasto ormai e non tutti sono affidabili, e dato che gli stiamo affidando, per la maggior parte delle volte i nostri risparmi, è bene prestare estrema attenzione. La società Vie Finance A.E.P.E.Y.S.A. è registrata con il marchio TaoTrade ed opera con le regolamentazioni e le iscrizioni visualizzabili in qualsiasi momento, pubblicate in maniera chiara e trasparente. Operando secondo le regole delle direttive europee offre sicurezza a tutti coloro che scelgono di operare tramite il broker TaoTrade.

Le altre licenze di TaoTrade

Quando si sceglie il Broker a cui affidare il nostro capitale per l’attività di investimento, dobbiamo indagare e trovare elementi a favore della sua serietà e solidità.

Per semplificare la nostra scelta, in tutta Europa ci sono Enti preposti alla vigilanza ed al controllo su tutto ciò che succede nel mondo finanziario. Negli ultimi anni, le normative sono diventate molto stringenti ed impossibili da evitare.

L’alternativa più importante, è situare la sede del broker in paradisi fiscali o in Stati dove la legislazione non è così severa. L’investitore dovrebbe quindi mettere mostra attenzione su questo aspetto. Per verificare la veridicità delle regolamentazione, basta cercare nel footer del sito web del broker il numero di licenza e confr, dal momento che per legge i Broker davvero -autorizzati- devono indicare numero di registrazione e di licenza già nella Home Page.

Le licenze di cui dispone Taotrade.

  • La Hellenic Capital Market Commission (HCMC) autirizza Taotrade ad operare con numero di licenza 4/792/20.7.2017.2.
  • La “nostra” CONSOB autorizza Taotrade ad operare sul territorio Italiano con il N° di registrazione 4730.
  • Taotrade dispone anche della licenza CNMV con il N° di registrazione 4476.
  • La Financial Conduct Autorithy è probabilmente il più importante Ente in Europa in materia di regolamentazione. Con il N° di riferimento 806246, Taotrade è pienamente autorizzata ad operare.

Tao Trade è una truffa?

Si tratta di una domanda volutamente provocatoria, in quanto, dopo aver letto tutte le informazioni citate in precedenza nellarecensione, è ormai evidente che siamo davanti ad broker molto affidabile.

Comunque ci si deve sempre chiedere se le piattaforme di trading sono sicure o meno. Il minimo che si dovrebbe fare è controllare sempre il numero di licenza o la presenza di autorizzazioni ad operare.

Per fortuna, il mondo del Trading è sempre più regolamentato e oggi è comunque molto più difficile, rispetto al passato, mettere in atto comportamenti scorretti verso gli investitori.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
post image

Synapse Arbitrage System: Il miglior sistema di arbitraggio al mondo nel forex

Cosa è Synapse Arbitrage System?

Un Team di informatici ed esperti in economia ha unificato questi talenti per concettualizzare e sviluppare soluzioni innovative e redditizie nel mercato finanziario del forex. Dopo diversi anni di ricerche sui mercati, si concentrano sulla creazione del miglior sistema di Arbitraggio nel forex con l’intento di elimare le problematiche presenti nei normali sistemi di trading sia automatici che manuali.

Come Funziona?

Synapse funziona esclusivamente grazie all’alta tecnologia fornita dal Broker a cui si appoggia e alle relazioni straordinarie che questo Broker ha con i Liquidity Providers (Intermediario tra il broker e il mercato interbancario).

Risultati Certificati

I risultati sono certificati da Myfxbook, il portale numero uno al mondo sulla certificazione di conti trading.

Il conto Myfxbook ha uno storico di 5 anni solari, partito nel 2016.

Questo Arbitraggio, basato sulla certezza matematica, opera sulle seguenti coppie di valuta:

EUR/USD, GBP/JPY, GBP/USD, USD/CAD, USD/CHF.

Il drawdown registrato fino ad oggi è dello 0% e la media dei profitti mensili è superiore al 4%. Si tratta della strategia migliore al mondo sulla piattaforma Myfxbook.

Si può essere partecipe dei risultati di questa fantastica tecnologia con soli 1000€ di deposito.

Come le Sinapsi collegano le cellule nel corpo umano, il Broker permette a Synapse di collegarsi a decine di fornitori di liquidità tramite la tecnologia “FIX API”, che garantisce transazioni fino a 100 volte più rapide rispetto ad un classico collegamento.

Inoltre il Broker é dotato di un aggregatore di liquidità che permette a Synapse di collegarsi al prezzo migliore nel momento migliore, il tutto alla velocità della luce.

L’infrastruttura ha sede a Londra, definita “il Cuore della Finanza”, i collegamenti tra Broker e Fornitori di Liquidità sono in fibra ottica, installati ad una distanza inferiore ai 400 metri.

Il tutto, permette a Synapse di ottenere profitti stabili e costanti nel tempo, aumentando radicalmente il grado di sicurezza rispetto alle tradizionali strategie di trading presenti comunemente sul mercato.

Clicca qui per visionare il conto certificato myfxbook: bit.ly/MyfxbookSynapse

Per farne parte è richiesta l’iscrizione al broker EmpireTrading.net e un deposito minimo di soli 1000€. La procedura è presente sul sito web ufficiale www.synapsearbitrage.com

Broker su cui opera Synapse Arbitrage System

Empire Trading e’ un broker online di stampo internazionale che opera in tutto il mondo, offrendo la possibilitá ai suoi investitori di operare sul mercato del Forex e dei CFDs attraverso la piattaforma piu’ famosa al mondo, Metatrader 5, di cui ne ha acquisito piene licenze di utilizzo.

Il Senior Management team di questa societá vanta un gruppo di 4 persone con oltre 20 anni di esperienza nel trading ciascuno, sviluppati tra la City di Londra e la Svizzera presso alcuni tra i più rinomati gruppi bancari del mondo.

Empire Trading e’ noto per il suo approccio automatizzato a questo settore sempre piu’ sofisticato e governato da sistemi automatizzati, l’obiettivo principale e’ quello di fornire un’esperienza unica nel suo genere a tutti gli investitori.

Infatti, vanta un sistema di controllo avanzato che permettere ad un utente di registrarsi ed essere verificato in meno di 30 secondi, superando in maniera brillante la fase critica di apertura del conto.

Lo stesso vale per gli investimenti, Empire Trading adotta il Sistema PAMM in maniera differente da altre aziende, infatti ogni strategia presente e’ selezionata con cura e sottoposta ad attente verifiche su base giornaliera da parte del Trading Desk proprietario. Cosi facendo garantisce dei filtri ottimali per tutte quelle persone che desiderano collegarsi a strategie solide, con storici certificati.

Come iniziare

1. Registrati sul broker

Clicca su uno dei nostri pulsanti sparsi nel sito web www.SynapseArbitrage.com, registrati e usufruisci del servizio.

2. Deposita sul tuo conto

Scegli il metodo di deposito che preferisci e aderisci con un deposito minimo di 1000€.

3. Monitora i risultati

Ora che tutti gli step sono terminati non resta che monitorare i risultati della strategia.

Ci sono costi per aderire?

Assolutamente no, Il team di Synapse Arbitrage System ha deciso di rendere gratuito il servizio. La loro retribuzione è elargita dal broker solo ed esclusivamente se i clienti generano profitti.

Piano Referral di Synapse Arbitrage System

E’ possibile guadagnare con Synapse Arbitrage System presentando un amico. Il piano compensi è davvero interessante.

E’ composto da 3 livelli.

Retribuzione rete sui profitti dei propri iscritti.

1° Livello: 2% al mese sul deposito della tua rete;

2° Livello: 0,7% al mese sul deposito del tuo secondo livello; 3° Livello: 0,3% al mese sul deposito del tuo Terzo livello.

Per saperne di più accedi al sito www.SynapseArbitrage.com e clicca su uno dei tasti disponibili per partecipare.

post image

Investire nel 2020: Forex ottimo coadiuvante per migliorare le performance

Investire, oggi, è diventato alquanto complesso, specie se paragonato con quanto avveniva solo pochi anni fa. Se un tempo, infatti, i risparmiatori investivano i propri risparmi in pochi asset finanziari, come obbligazioni (specie Titoli di Stato), azioni, polizze e buoni postali, oggi lo scenario è radicalmente cambiato. Ed uno degli strumenti finanziari poc’anzi citato, ovvero i titoli del mondo obbligazionario, ha visto crescere una grande disaffezione da parte degli utenti, complici i rendimenti assai modesti offerti, talvolta addirittura nulli.

 

Forex: cos’è e perché è così ricercato dai trader?

Una situazione che ha spinto i risparmiatori ad esplorare altri mercati. L’azionario, già noto da tempo, ha riscontrato un crescente interesse nella vasta platea dei risparmiatori, ma essendo considerato assai rischioso e volatile non ha rappresentato l’unica via d’accesso. Grazie alla grande rete telematica, infatti, le opzioni sono aumentate considerevolmente: criptovalute, CFD ed ETF, ad esempio, sono termini diventati famosi nell’ultimo decennio mediante il trading online, modalità che consente di effettuare operazioni di compravendita tramite i canali remoti.

Un mercato più di altri, però, ha visto letteralmente impennare il numero di investitori che gli hanno rivolto il proprio sguardo: il Forex, ovvero, letteralmente, Foreign exchange market. Un mercato che riguarda il grande mondo delle valute, che vengono scambiate a tassi variabili e non fissi, costituendo, spesso, un ottimo strumento per massimizzare il profitto di una transazione finanziaria.

Come tutti gli strumenti che incorporano una forte potenzialità di guadagno, il Forex incorpora anche delle insidie ed espone l’investitore alla potenziale perdita di una parte della somma investita. È buona norma, in tal senso, allocare solo una parte delle proprie risorse finanziarie, evitando una grossa concentrazione ed utilizzandolo, di fatto, come ottimo ingrediente per diversificare gli asset presenti in un portafoglio finanziario. Per operare nel mondo del Forex, tuttavia, è possibile ricevere uno straordinario supporto dal grande mondo della rete telematica, dove sono presenti alcuni portali seri ed affidabili per fare, consapevolmente, un efficace trading forex. I migliori siti, in tal senso, esplicano in modo semplice e comprensibile quali siano pregi e difetti di questo mondo, fornendo all’utente dei suggerimenti da seguire grazie a preziosissime strategie da seguire.

 

Quando nacque il Forex e quali sono le principali valute scambiate a coppie

Il mondo delle valute, oramai, è svincolato da qualsiasi legame dal 1971, quando gli Stati Uniti, per volontà di Nixon, decisero di svincolare il valore delle valute estere col dollaro, a sua volta direttamente correlato con quello dell’oro. Una rivoluzione epocale, che ha consentito al mondo valutario di muoversi liberamente in base al concetto finanziario “domanda-offerta”, che regola, oggigiorno, qualsiasi mercato.

Diversi esperti finanziari, all’epoca, vedevano questa mossa assai rischiosa, perché avrebbe potenzialmente esposto anche il mercato valutario alla speculazione. Ma dopo dieci lustri, si può ben dire, nonostante non siano mancate le speculazioni, che quella storica decisione ha portato più benefici che danni ai trader di tutto il mondo: il Forex, attualmente, è il mercato più liquido del mondo, quello dove avvengono le maggiori transazioni – sia numericamente che quantitativamente – del mondo finanziario.

E’ importante sottolineare che il Forex, rispetto al tradizionale canale valutario, scambia i propri asset sempre a coppie. Nel Forex trading, si parla di posizione buy o sell, ovvero acquisto e vendita. Poniamo il caso concreto di una coppia valutaria composta da EUR/GBP, ossia Euro e Sterlina inglese: una posizione di acquisto (buy) significa che l’investitore “scommette” su un apprezzamento dell’€uro nei confronti dell’altra valuta; viceversa, aprendo una posizione sell (vendita) si spera che la Sterlina si rafforzi nei confronti della valuta principale del Vecchio Continente. Le principali coppie di valute che vengono scambiate nel mondo sono: USD (dollaro statunitense) /Eur; GBP (sterlina inglese) /USD (probabilmente il più influente nel mondo forex); USD/JPY (yen giapponese); il già citato EUR/GBP; EUR/JPY; GBP/JPY.

post image

Come scegliere il giusto broker per fare trading

La scelta del giusto broker su cui aprire un account può sembrare un processo difficile, ma non deve esserlo. Bisogna cominciare decidendo quale tipo di account si desidera e confrontando diversi broker di azioni online, previamente sponsorizzati da agenzie di comunicazione, si dovrebbe essere in grado di scegliere quello che meglio soddisfa le proprie esigenze.

Determinare il tipo di account di intermediazione necessario

Quali sono i tuoi obiettivi di investimento? Se vuoi semplicemente investire per una giornata o per un certo obiettivo relativamente a breve termine, un tradizionale conto di intermediazione è la strada da percorrere. Questi account non hanno vantaggi fiscali  ma sei libero di ritirare i tuoi soldi quando vuoi.

Se scegli un conto in contanti, il tuo broker probabilmente ti chiederà se desideri privilegi di margine. Il che significa sostanzialmente che puoi prendere in prestito denaro per acquistare azioni, con le azioni nel tuo portafoglio che fungono da garanzia. Pagherete interessi sul denaro preso in prestito e vi sono alcuni rischi intrinsechi legati all'investimento in margine di cui dovreste essere a conoscenza.

Considerare i servizi e le comodità offerte

Il prezzo non è tutto, specialmente  per i nuovi investitori. Naturalmente, a parità di altre condizioni, è preferibile trovare il prezzo più basso, ma qui ci sono alcune altre cose che devi considerare quando scegli un broker.

Piattaforme di trading : i vari broker offrono una vasta gamma di software di trading e app mobili e molti consentono alle persone di testare le proprie piattaforme prima di aprire un account. La qual cosa la noteremo facendo una ricerca per vedere se c’è stato un posizionamento siti web. In tal senso, leggi alcune recensioni delle app per dispositivi mobili dei broker. Se puoi accedere al tuo account quando sei in viaggio sarà un valore aggiunto importante per te.

Convenienza: alcuni intermediari dispongono di grandi reti di filiali locali che è possibile visitare per una guida agli investimenti faccia a faccia, mentre altre no. Inoltre, i broker gestiti dalle banche offrono ai clienti la possibilità di collegare i loro conti di intermediazione e di conto corrente, trasferire denaro tra i conti in tempo reale e possono offrire una sorta di "sconto di relazione" per farlo. Per questo motivo, è anche una buona idea controllare se la tua banca ha un broker online, anche se non è menzionato qui.

Stabilire una società di brokeraggio

Hai raccolto le tue informazioni sui costi, le tariffe e le convenienze di varie aziende che offrono. Per ogni intermediario, è necessario valutare i pro e i contro relativi agli obiettivi di investimento e determinare la migliore opzione complessiva per l'utente.

BB&T dichiara utili annuali da record per 3,1 miliardi di dollari; 3,91 dollari per azione diluita; gli utili trimestrali hanno totalizzato 0,97 dollari per azione diluita, con un incremento del 26,0 percento rispetto al 2017

Elementi principali dei rendimenti del quarto trimestre 2018

  • Gli utili per azione ordinaria diluita sono stati di 0,97 dollari, con un aumento di 0,04 dollari rispetto al terzo trimestre del 2018
    • Gli utili per azione ordinaria diluita sono stati di 1,05 dollari, escludendo i costi correlati alla fusione e di ristrutturazione
    • Il ritorno sulle immobilizzazioni medie è stato dello 1,43 percento
    • Il ritorno sui titoli degli azionisti ordinari medi è stato dello 11,14 percento
    • Il ritorno sui titoli degli azionisti tangibili medi è stato del 19,02 percento
  • I ricavi imponibili sono stati 3,0 miliardi di dollari, con aumento di 11 milioni di dollari rispetto al terzo trimestre 2018.
    • Il margine netto sugli interessi è stato del 3,49 percento, con un aumento di un punto base rispetto al trimestre precedente
    • I redditi infruttiferi sono rimasti essenzialmente invariati; con l”esclusione dei redditi da immobilizzazioni per pensionamenti che sono compensati dai costi per il personale, i redditi infruttiferi sono aumentati di 32 milioni di dollari rispetto al trimestre precedente
    • I redditi da assicurazioni hanno registrato la cifra record di 487 milioni di dollari, con un aumento di 39 milioni di dollari rispetto al trimestre precedente
    • Le commissioni delle banche di investimento e dalle intermediazioni e le commissioni hanno fatto registrare la cifra record di 139 milioni di dollari, con un incremento di 23 milioni rispetto al trimestre precedente.
    • Il tasso del reddito da commissioni è stato del 42,0 percento, rispetto al 42,3 percento del trimestre precedente
  • Le spese prive di interesse sono state pari a 1,8 miliardi di dollari, con un aumento di 42 milioni di dollari rispetto al terzo trimestre del 2018.
    • Le spese prive di interesse sono state pari a 71 milioni di dollari rispetto al quarto trimestre del 2017.
    • Il tasso di efficienza sulla base delle procedure contabili generalmente accettate è stato del 60,7 percento, rispetto al 59,5 percento del trimestre precedente
    • Il tasso di efficienza rettificato è stato del 56,5 percento, rispetto al 57,3 percento del trimestre precedente
  • I finanziamenti medi e le locazioni tenute come investimento sono state pari a 147,5 miliardi di dollari, con un aumento di 1,3 miliardi di dollari, ovvero dello 3,6 percento su base annua rispetto al terzo trimestre del 2018
    • I finanziamenti medi commerciali e industriali sono aumenti di 653 milioni di dollari, o del 4,3 percento su base annua
    • I finanziamenti medi indiretti sono diminuiti di 195 milioni di dollari, ovvero del 3,6 percento su base annua
    • In media i mutui ipotecari residenziali sono aumentati di 603 milioni di dollari, ovvero del 7,8 percento su base annua
    • I finanziamenti indiretti medi sono aumentati di 154 milioni di dollari, ovvero del 3,5 percento su base annua
    • Il credito medio rotativo è aumentato di 123 milioni di dollari, ovvero del 16,6 percento su base annua
  • I depositi medi sono stati pari a 157,8 miliardi di dollari rispetto ai 157,3 miliardi di dollari del primo trimestre 2018
    • I depositi medi infruttiferi sono diminuiti di 442 milioni di dollari, ovvero del 3,2 percento su base annua
    • I depositi medi infruttiferi rappresentano il 34,0 percento dei depositi totali, rispetto al 34,4 percento del trimestre precedente
    • Il costo dei depositi medi infruttiferi è stato dello 0,78 percento su base annua, con un aumento di 12 punti.
    • Il costo dei depositi medi totali è stato dello 0,52 percento su base annua, con un aumento di nove punti.
  • La qualità delle immobilizzazioni rimane eccellente
    • Le immobilizzazioni non performanti sono state lo 0,26 percento delle immobilizzazioni totali; inferiori rispetto ai livelli del 2006
    • I prestiti a 90 giorni o più scaduti e che ancora maturano interessi sono stati pari allo 0,31 percento dei prestiti tenuti quali investimento, rispetto allo 0,29 percento del trimestre precedente
    • Le perdite nette sono state lo 0,38 percento dei finanziamenti e delle locazioni medie, con un aumento di tre punti
    • Il tasso di copertura delle perdite da finanziamenti è stato pari a 2,99 volte i finanziamenti non performanti tenuti come investimento rispetto alle 2,86 volte del trimestre precedente
    • Il fondo per le perdite da finanziamenti e locazioni è stato pari allo 1,05 percento dei finanziamenti tenuti per investimenti, senza nessuna variazione rispetto al trimestre precedente
  • I livelli di capitale sono rimasti generalmente sostenuti
    • Le azioni ordinarie di livello 1 sono state il 10,2 percento delle immobilizzazioni a rischio ponderato
    • Il capitale di livello 1 basato su rischio è stato del 11,8 percento
    • Il capitale totale è stato del 13,8 percento
    • Il capitale di prestito è stato del 9,9 percento

Presentazione degli utili e sintesi dei rendimenti trimestrali

Per seguire in diretta l”audio conferenze sugli utili del quarto trimestre 2018 di BB&T chiamare alle ore 8 a.m., fuso orario orientale di oggi, si prega di chiamare il numero 866-519-2796 e inserire il codice partecipante 876127. Nel corso dell”audio conferenza per la presentazione gli utili sarà utilizzata una presentazione che sarà disponibile sul nostro sito Web al seguente indirizzohttps://bbt.investorroom.com/webcasts-and-presentations. Riproduzioni dell”audio conferenza saranno disponibili per 30 giorni chiamando il numero 888-203-1112 (codice di accesso 6326592).

La presentazione, che comprende un”appendice che riconcilia quanto diffuso sullo scostamento rispetto alle procedure contabili non generalmente accettate (non-GAAP) è disponibile al seguente indirizzo https://bbt.investorroom.com/webcasts-and-presentations. La Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T per il quarto trimestre 2018, che contiene prospetti finanziari dettagliati, è disponibile sul sito Web di BB&T al seguente indirizzo https://bbt.investorroom.com/quarterly-earnings.

Informazioni su BB&T

BB&T è una delle maggiori società di holding di servizi finanziari negli Stati Uniti con attività per 225,7 miliardi di dollari e una capitalizzazione di mercato di 33,1 miliardi di dollari al 31 dicembre 2018. BB&T vanta una lunga tradizione di eccellenza nella comunità bancaria, e offre un”ampia gamma di servizi finanziari tra cui servizi bancari al dettaglio e commerciali, investimenti, assicurazioni, wealth management, asset management, mutui ipotecari, corporate banking, mercati di capitale e mutui specializzati. Con sede a Winston-Salem, N.C., BB&T gestisce oltre 1.800 centri finanziari in 15 stati e Washington, D.C. ed è nota per distinguersi per il servizio ai clienti da parte di Greenwich Associates per i servizi bancari alle piccole aziende e al mercato medio. Maggiori informazioni su BB&T e sulla linea di prodotti e servizi sono disponibili sul sito Web BBT.com.

I rapporti di capitale sono preliminari.

Il presente comunicato stampa contiene informazioni finanziarie e misure dei rendimenti determinate utilizzando metodi diversi da quelli previsti dalle procedure contabili generalmente accettate negli Stati Uniti d”America (‘GAAP’). La direzione di BB&T utilizza tali misure ‘non-GAAP’ nelle proprie analisi dei rendimenti della Società e dell”efficienza delle proprie attività. La direzione ritiene che tali misure non GAAP forniscano una migliore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di voci significative nel periodo in corso. La Società ritiene che un”analisi significativa dei propri rendimenti finanziari richieda la comprensione dei fattori su cui si basano tali rendimenti. La direzione di BB&T ritiene che gli investitori possano trovare utili queste misure finanziarie non-GAAP. La diffusione di questi dati non deve essere considerata come un sostituto di misure finanziarie determinate secondo quanto previsto dai GAAP, e non sono necessariamente confrontabili con le misure dei rendimenti non-GAAP che possono essere presentate da altre società. Di seguito viene presentato un elenco dei tipi di misure non GAAP usate nel presente comunicato stampa:

  • Il tasso rettificato dell”efficienza è un dato non-GAAP poiché esclude guadagni da titoli (perdite), l”ammortamento degli asset intangibili, i costi relativi alla fusione e di ristrutturazione e altre voci selezionate. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • I titoli azionari tangibili e le misure correlate sono misure non-GAAP che escludono l”impatto degli asset intangibili e del relativo ammortamento. Queste misure sono utili per valutare in modo coerente i rendimenti di un”attività commerciale, sia acquisita che sviluppata internamente. La direzione di BB&T utilizza tali misure per valutare la qualità del capitale e dei rendimenti relativi e crede che gli investitori possano trovarle utili nelle proprie analisi della Società.
  • Il margine netto sugli interessi di base è una misura non-GAAP che rettifica il margine netto degli interessi in modo da escludere l”influenza della contabilità acquisti. Le entrate da interessi e i saldi medi per i finanziamenti PCI sono esclusi completamente poiché la contabilizzazione di questi finanziamenti può determinare tendenze significative e insolite nei rendimenti. Gli indicatori della contabilità acquisti e i relativi ammortamenti per a) titoli acquisti da FDIC nell”acquisizione della Colonial Bank e b) finanziamenti non PCI, depositi e debiti a lungo termine acquisiti da Susquehanna e da National Penn sono esclusi per approssimare i loro rendimenti e i tassi precedenti all”acquisizione. La direzione di BB&T ritiene che le rettifiche nel calcolo del margine netto degli interessi per alcune immobilizzazioni e passività acquisiti mettono a disposizione degli investitori informazioni utili relative al rendimento delle immobilizzazioni fruttifere di BB&T.
  • Gli utili diluiti rettificati per azione sono non-GAAP poiché escludono i costi correlati alla fusione e per la ristrutturazione e altre voci al netto delle imposte. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • Il tasso operativo rettificato è un dato non-GAAP poiché esclude guadagni da titoli (perdite), l”ammortamento delle immobilizzazioni intangibili, i costi relativi alla fusione e di ristrutturazione e altre voci selezionate. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • I tassi rettificati dei rendimenti sono una misura non-GAAP poiché escludono i costi relativi alla fusione e di ristrutturazione e, nel caso di ritorni sui titoli degli azioni comuni medi tangibili, l”ammortamento delle immobilizzazioni intangibili. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultasti con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.

La riconciliazione di tali misure non-GAAP con le misure GAAP meglio confrontabili è inclusa nella Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T per il quarto trimestre 2018, disponibile sul sito https://bbt.investorroom.com/quarterly-earnings.

Il presente comunicato stampa contiene delle dichiarazioni previsionali secondo quanto previsto dal Private Securities Litigation Reform Act (Legge di Riforma sulle controversie in merito ai titoli privati) del 1995, relativamente alle condizioni finanziarie, ai risultati delle attività, ai business plan e al rendimento futuro di BB&T. Le dichiarazioni previsionali non si basano su fatti storici e reali, ma rappresentano le opinioni e quanto presunto sulle attività commerciali di BB&T, sulle condizioni economiche e su altre condizioni future. Tenuto conto che le dichiarazioni previsionali si riferiscono al futuro, esse sono soggette a incertezze tipiche, rischi e cambiamenti nelle circostanze che sono di difficile previsione. I risultati effettivi conseguiti da BB&T possono differire di fatto da quelli previsti dalle presenti dichiarazioni previsionali. Locuzioni quali ‘anticipa,’ ‘crede,’ ‘stima,’ ‘si aspetta,’ ‘prevede,’ ‘intende,’ ‘pianifica’ ‘ha in programma,’ ‘può ,’ ‘potrà,’ ‘deve,’ ‘potrebbe,’ e altre espressioni simili servono a identificare tali dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni sono soggette a fattori che potrebbero determinare differenze di fatto tra i risultati effettivi e quelli anticipati. Nonostante non vi siano garanzie che eventuali elenchi di rischi e incertezze o di fattori di rischio possano essere completi, fattori importanti che potrebbero determinare differenze sostanziali tra quelli riportati nelle dichiarazioni previsionali, che comprendono, ma senza limitarsi a questi, anche i rischi e le incertezze discusse più estesamente nella voce 1A-Fattori di rischio nel nostro Rapporto annuale su Modello 10-K per l”anno conclusosi il 31 dicembre 2017, e negli eventuali documenti presentati successivamente da BB&T alla SEC (Commissione di controllo sui titoli e la borsa degli Stati Uniti):

  • le condizioni economiche o del mondo degli affari in generale a livello nazionale o regionale, potrebbero essere meno favorevoli del previsto, determinando, tra l”altro, una crescita più lenta dei depositi e/o delle immobilizzazioni e un deterioramento della qualità dei crediti e/o una minore domanda di servizi creditizi, assicurativi e di altro tipo;
  • sconvolgimenti dei mercati finanziari, sia a livello nazionale che globale, compreso il declassamento delle obbligazioni statali statunitensi da parte di una delle agenzie di valutazione del credito, l”instabilità economica e le condizioni della recessione in Europa, l”uscita del Regno Unito dall”Unione Europea;
  • modifiche nell”ambiente dei tassi d”interesse, inclusi variazioni dei tassi d”interesse dalla Federal Riserve, oltre a rivalutazione dei flussi di cassa che possono ridurre il margine netto degli interessi e/o i volumi e i valori dei finanziamento e dei depositi oltre al valore di altre immobilizzazioni finanziarie detenute;
  • le pressioni concorrenziali tra le istituzioni di deposito e le altre istituzioni finanziarie potrebbero aumentare in misura significativa;
  • modifiche legislative, normative o contabili, comprese le modifiche derivanti dal”adozione e dalla implementazione del Dodi-Frank Act possono riflettersi in maniera negativa sulle attività nelle quali è impegnata BB&T;
  • le autorità fiscali locali, statali o federali potrebbero assumere posizioni che sono contrarie a BB&T;&T;
  • si potrebbe determinare una riduzione della classificazione del credito di BB&T;
  • nei mercati dei titoli si potrebbero determinare cambiamenti negativi;
  • i concorrenti di BB&T potrebbero avere maggiori risorse finanziarie che li metterebbero in condizione di essere più concorrenziali di BB&T e potrebbero essere soggetti a standard normativi diversi da quelli di BB&T;;
  • rischi derivanti da attacchi informatici potrebbero riflettersi in maniera negativa sulle attività di BB&T e sui rendimenti finanziari, o sulla nostra reputazione, e BB&T potrebbe essere ritenuta responsabile delle perdite finanziarie sofferte da terzi in conseguenza di violazioni di dati condivisi dalle istituzioni finanziarie;
  • costi più elevati del previsto per l”infrastruttura informatica o la mancata implementazione di potenziamenti futuri dei sistemi potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie di BB&T e i risultati delle operazioni potrebbero determinare significativi costi aggiuntivi per BB&T;;
  • disastri naturali o di altro tipo, compresi attentati terroristici, potrebbero avere un effetto negativo su BB&T, ovvero tali eventi potrebbero sconvolgere le attività di BB&T o la capacità e la volontà dei clienti di BB&T di accedere ai servizi offerti da BB&T;
  • i costi o le difficoltà relative alla integrazione delle attività di BB&T e dei partner nelle fusioni potrebbero essere maggiori del previsto;
  • la mancata attuazione dei piani strategici od operativi, compresa la capacità di completare con successo e/o integrare fusioni e acquisizioni o conseguire i risparmi previsti dei costi o la crescita prevista dei ricavi associati con le fusioni e con le acquisizioni nell”arco di tempo previsto potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni;
  • controversie significative e procedimenti normativi potrebbero avere un”influenza negativa su BB&T;
  • sentenze sfavorevoli di procedimenti legali o di altre richieste e indagini statutarie e altre indagini statali o altre inchieste potrebbero creare pubblicità negative, proteste, sanzioni, penali, imposizione di limitazioni sulle operazioni di BB&T o sulla sua capacità di ampliare le proprie attività commerciali o potrebbero provocare altre conseguenze negative, con conseguente danno della reputazione e potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni di BB&T;
  • rischi derivanti da un uso intensivo di modelli;
  • le misure per la gestione del rischio potrebbero non essere completamente efficaci;
  • il logoramento dei depositi, perdita di clienti e/o entrate a seguito delle fusioni e delle acquisizioni completate potrebbe essere maggiori di quanto previsto; e
  • interruzioni diffuse del funzionamento dei sistemi, determinate da guasti di sistemi critici interni o di servizi critici forniti da terzi, potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni di BB&T.

I lettori di non devono fare eccessivo affidamento sulle presenti dichiarazioni previsionali che sono vere soltanto alla data in cui viene rilasciato il presente comunicato stampa. I risultati effettivi potrebbero differire da quelli espressi o impliciti nelle dichiarazioni previsionali. Fatta eccezione per quanto richiesto dalle leggi o dalle norme applicabili, BB&T non assume alcun obbligo in merito alla revisione o al”aggiornamento pubblico delle dichiarazioni previsionali per qualsivoglia motivazione.

WINSTON-SALEM, Carolina del Nord, 18 gennaio 2019 /PRNewswire/ — BB&T Corporation (NYSE: BBT) ha annunciato oggi gli utili record per il quarto trimestre 2018. Il reddito netto a disposizione degli azionisti comuni è stato di 754 milioni di dollari. Gli utili per azione diluita sono stati pari a 0,97 dollari per il quarto trimestre del 2018, con una diminuzione di 1,01 dollari rispetto all”ultimo trimestre. I risultati per il quarto trimestre hanno prodotto un ritorno su base annua sulle immobilizzazioni medie di 1,43 percento e un ritorno su base annua sui titoli degli azionisti comuni di 11,14 percento.

Escludendo i costi correlati alla fusione e per la ristrutturazione di 76 milioni di dollari (59 milioni di dollari dopo le imposte), il reddito netto a disposizione degli azionisti comuni è stato di 813 milioni di dollari, ovvero 1,05 dollari per azione diluita, con un aumento di 1,03 dollari rispetto al trimestre precedente.

Per il terzo trimestre del 2018 il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni è stato di 789 milioni di dollari (1,01 dollari per azione diluita) e di 614 milioni di dollari (0,77 dollari per azione diluita) per il quarto trimestre del 2017.

Per tutto l”anno, il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni ha fatto registrare la cifra record di 3,1 miliardi di dollari, ovvero 3,91 dollari per azione diluita. Per il 2017, il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni è stato di 2,2 miliardi di dollari, ovvero 2,74 dollari per azione diluita. Con l”esclusione dei costi relativi alla fusione e alla ristrutturazione e di alcune voci specifiche, gli utili diluiti rettificati per azione sono stati 4,05 dollari per il 2018, con un aumento del 29,0 percento rispetto ai 3,14 dollari del 2017.

‘Siamo lieti di dichiarare ricavi imponibili record di 3,0 miliardi di dollari e un ulteriore solido quarto trimestre e utili record per l”intero anno, mentre continuiamo a operare investimenti significativi nella nostra piattaforma digitale per migliorare l”esperienza dei nostri clienti,’ ha dichiarato il Presidente del CdA e Amministratore Delegato Kelly S. King.

‘Le nostre diversificate attività aziendali continuano ad avere rendimenti buoni, come mostrato dei ricavi trimestrali record di 487 milioni di dollari da redditi da assicurazioni e 139 milioni di dollari da redditi derivanti da banche di investimento. Il rapporto di efficienza sulla base delle procedure contabili generalmente accettate è aumentato del 60,7 percento grazie ai maggiori costi relativi alla fusione e di ristrutturazione. Il nostro rapporto di efficienza rettificato è stato del 56,5 percento, e si colloca al livello più basso dal 2014. Abbiamo anche realizzato una solida crescita dei finanziamenti del trimestre,’ ha dichiarato King.

‘La qualità delle immobilizzazione rimane eccellente e la qualità delle immobilizzazioni non performanti è migliorata ulteriormente nel quarto trimestre,’ ha dichiarato King.

BB&T dichiara utili annuali da record per 3,1 miliardi di dollari; 3,91 dollari per azione diluita; gli utili trimestrali hanno totalizzato 0,97 dollari per azione diluita, con un incremento del 26,0 percento rispetto al 2017

Elementi principali dei rendimenti del quarto trimestre 2018

  • Gli utili per azione ordinaria diluita sono stati di 0,97 dollari, con un aumento di 0,04 dollari rispetto al terzo trimestre del 2018
    • Gli utili per azione ordinaria diluita sono stati di 1,05 dollari, escludendo i costi correlati alla fusione e di ristrutturazione
    • Il ritorno sulle immobilizzazioni medie è stato dello 1,43 percento
    • Il ritorno sui titoli degli azionisti ordinari medi è stato dello 11,14 percento
    • Il ritorno sui titoli degli azionisti tangibili medi è stato del 19,02 percento
  • I ricavi imponibili sono stati 3,0 miliardi di dollari, con aumento di 11 milioni di dollari rispetto al terzo trimestre 2018.
    • Il margine netto sugli interessi è stato del 3,49 percento, con un aumento di un punto base rispetto al trimestre precedente
    • I redditi infruttiferi sono rimasti essenzialmente invariati; con l”esclusione dei redditi da immobilizzazioni per pensionamenti che sono compensati dai costi per il personale, i redditi infruttiferi sono aumentati di 32 milioni di dollari rispetto al trimestre precedente
    • I redditi da assicurazioni hanno registrato la cifra record di 487 milioni di dollari, con un aumento di 39 milioni di dollari rispetto al trimestre precedente
    • Le commissioni delle banche di investimento e dalle intermediazioni e le commissioni hanno fatto registrare la cifra record di 139 milioni di dollari, con un incremento di 23 milioni rispetto al trimestre precedente.
    • Il tasso del reddito da commissioni è stato del 42,0 percento, rispetto al 42,3 percento del trimestre precedente
  • Le spese prive di interesse sono state pari a 1,8 miliardi di dollari, con un aumento di 42 milioni di dollari rispetto al terzo trimestre del 2018.
    • Le spese prive di interesse sono state pari a 71 milioni di dollari rispetto al quarto trimestre del 2017.
    • Il tasso di efficienza sulla base delle procedure contabili generalmente accettate è stato del 60,7 percento, rispetto al 59,5 percento del trimestre precedente
    • Il tasso di efficienza rettificato è stato del 56,5 percento, rispetto al 57,3 percento del trimestre precedente
  • I finanziamenti medi e le locazioni tenute come investimento sono state pari a 147,5 miliardi di dollari, con un aumento di 1,3 miliardi di dollari, ovvero dello 3,6 percento su base annua rispetto al terzo trimestre del 2018
    • I finanziamenti medi commerciali e industriali sono aumenti di 653 milioni di dollari, o del 4,3 percento su base annua
    • I finanziamenti medi indiretti sono diminuiti di 195 milioni di dollari, ovvero del 3,6 percento su base annua
    • In media i mutui ipotecari residenziali sono aumentati di 603 milioni di dollari, ovvero del 7,8 percento su base annua
    • I finanziamenti indiretti medi sono aumentati di 154 milioni di dollari, ovvero del 3,5 percento su base annua
    • Il credito medio rotativo è aumentato di 123 milioni di dollari, ovvero del 16,6 percento su base annua
  • I depositi medi sono stati pari a 157,8 miliardi di dollari rispetto ai 157,3 miliardi di dollari del primo trimestre 2018
    • I depositi medi infruttiferi sono diminuiti di 442 milioni di dollari, ovvero del 3,2 percento su base annua
    • I depositi medi infruttiferi rappresentano il 34,0 percento dei depositi totali, rispetto al 34,4 percento del trimestre precedente
    • Il costo dei depositi medi infruttiferi è stato dello 0,78 percento su base annua, con un aumento di 12 punti.
    • Il costo dei depositi medi totali è stato dello 0,52 percento su base annua, con un aumento di nove punti.
  • La qualità delle immobilizzazioni rimane eccellente
    • Le immobilizzazioni non performanti sono state lo 0,26 percento delle immobilizzazioni totali; inferiori rispetto ai livelli del 2006
    • I prestiti a 90 giorni o più scaduti e che ancora maturano interessi sono stati pari allo 0,31 percento dei prestiti tenuti quali investimento, rispetto allo 0,29 percento del trimestre precedente
    • Le perdite nette sono state lo 0,38 percento dei finanziamenti e delle locazioni medie, con un aumento di tre punti
    • Il tasso di copertura delle perdite da finanziamenti è stato pari a 2,99 volte i finanziamenti non performanti tenuti come investimento rispetto alle 2,86 volte del trimestre precedente
    • Il fondo per le perdite da finanziamenti e locazioni è stato pari allo 1,05 percento dei finanziamenti tenuti per investimenti, senza nessuna variazione rispetto al trimestre precedente
  • I livelli di capitale sono rimasti generalmente sostenuti
    • Le azioni ordinarie di livello 1 sono state il 10,2 percento delle immobilizzazioni a rischio ponderato
    • Il capitale di livello 1 basato su rischio è stato del 11,8 percento
    • Il capitale totale è stato del 13,8 percento
    • Il capitale di prestito è stato del 9,9 percento

Presentazione degli utili e sintesi dei rendimenti trimestrali

Per seguire in diretta l”audio conferenze sugli utili del quarto trimestre 2018 di BB&T chiamare alle ore 8 a.m., fuso orario orientale di oggi, si prega di chiamare il numero 866-519-2796 e inserire il codice partecipante 876127. Nel corso dell”audio conferenza per la presentazione gli utili sarà utilizzata una presentazione che sarà disponibile sul nostro sito Web al seguente indirizzohttps://bbt.investorroom.com/webcasts-and-presentations. Riproduzioni dell”audio conferenza saranno disponibili per 30 giorni chiamando il numero 888-203-1112 (codice di accesso 6326592).

La presentazione, che comprende un”appendice che riconcilia quanto diffuso sullo scostamento rispetto alle procedure contabili non generalmente accettate (non-GAAP) è disponibile al seguente indirizzo https://bbt.investorroom.com/webcasts-and-presentations. La Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T per il quarto trimestre 2018, che contiene prospetti finanziari dettagliati, è disponibile sul sito Web di BB&T al seguente indirizzo https://bbt.investorroom.com/quarterly-earnings.

Informazioni su BB&T

BB&T è una delle maggiori società di holding di servizi finanziari negli Stati Uniti con attività per 225,7 miliardi di dollari e una capitalizzazione di mercato di 33,1 miliardi di dollari al 31 dicembre 2018. BB&T vanta una lunga tradizione di eccellenza nella comunità bancaria, e offre un”ampia gamma di servizi finanziari tra cui servizi bancari al dettaglio e commerciali, investimenti, assicurazioni, wealth management, asset management, mutui ipotecari, corporate banking, mercati di capitale e mutui specializzati. Con sede a Winston-Salem, N.C., BB&T gestisce oltre 1.800 centri finanziari in 15 stati e Washington, D.C. ed è nota per distinguersi per il servizio ai clienti da parte di Greenwich Associates per i servizi bancari alle piccole aziende e al mercato medio. Maggiori informazioni su BB&T e sulla linea di prodotti e servizi sono disponibili sul sito Web BBT.com.

I rapporti di capitale sono preliminari.

Il presente comunicato stampa contiene informazioni finanziarie e misure dei rendimenti determinate utilizzando metodi diversi da quelli previsti dalle procedure contabili generalmente accettate negli Stati Uniti d”America (‘GAAP’). La direzione di BB&T utilizza tali misure ‘non-GAAP’ nelle proprie analisi dei rendimenti della Società e dell”efficienza delle proprie attività. La direzione ritiene che tali misure non GAAP forniscano una migliore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di voci significative nel periodo in corso. La Società ritiene che un”analisi significativa dei propri rendimenti finanziari richieda la comprensione dei fattori su cui si basano tali rendimenti. La direzione di BB&T ritiene che gli investitori possano trovare utili queste misure finanziarie non-GAAP. La diffusione di questi dati non deve essere considerata come un sostituto di misure finanziarie determinate secondo quanto previsto dai GAAP, e non sono necessariamente confrontabili con le misure dei rendimenti non-GAAP che possono essere presentate da altre società. Di seguito viene presentato un elenco dei tipi di misure non GAAP usate nel presente comunicato stampa:

  • Il tasso rettificato dell”efficienza è un dato non-GAAP poiché esclude guadagni da titoli (perdite), l”ammortamento degli asset intangibili, i costi relativi alla fusione e di ristrutturazione e altre voci selezionate. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • I titoli azionari tangibili e le misure correlate sono misure non-GAAP che escludono l”impatto degli asset intangibili e del relativo ammortamento. Queste misure sono utili per valutare in modo coerente i rendimenti di un”attività commerciale, sia acquisita che sviluppata internamente. La direzione di BB&T utilizza tali misure per valutare la qualità del capitale e dei rendimenti relativi e crede che gli investitori possano trovarle utili nelle proprie analisi della Società.
  • Il margine netto sugli interessi di base è una misura non-GAAP che rettifica il margine netto degli interessi in modo da escludere l”influenza della contabilità acquisti. Le entrate da interessi e i saldi medi per i finanziamenti PCI sono esclusi completamente poiché la contabilizzazione di questi finanziamenti può determinare tendenze significative e insolite nei rendimenti. Gli indicatori della contabilità acquisti e i relativi ammortamenti per a) titoli acquisti da FDIC nell”acquisizione della Colonial Bank e b) finanziamenti non PCI, depositi e debiti a lungo termine acquisiti da Susquehanna e da National Penn sono esclusi per approssimare i loro rendimenti e i tassi precedenti all”acquisizione. La direzione di BB&T ritiene che le rettifiche nel calcolo del margine netto degli interessi per alcune immobilizzazioni e passività acquisiti mettono a disposizione degli investitori informazioni utili relative al rendimento delle immobilizzazioni fruttifere di BB&T.
  • Gli utili diluiti rettificati per azione sono non-GAAP poiché escludono i costi correlati alla fusione e per la ristrutturazione e altre voci al netto delle imposte. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • Il tasso operativo rettificato è un dato non-GAAP poiché esclude guadagni da titoli (perdite), l”ammortamento delle immobilizzazioni intangibili, i costi relativi alla fusione e di ristrutturazione e altre voci selezionate. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • I tassi rettificati dei rendimenti sono una misura non-GAAP poiché escludono i costi relativi alla fusione e di ristrutturazione e, nel caso di ritorni sui titoli degli azioni comuni medi tangibili, l”ammortamento delle immobilizzazioni intangibili. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultasti con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.

La riconciliazione di tali misure non-GAAP con le misure GAAP meglio confrontabili è inclusa nella Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T per il quarto trimestre 2018, disponibile sul sito https://bbt.investorroom.com/quarterly-earnings.

Il presente comunicato stampa contiene delle dichiarazioni previsionali secondo quanto previsto dal Private Securities Litigation Reform Act (Legge di Riforma sulle controversie in merito ai titoli privati) del 1995, relativamente alle condizioni finanziarie, ai risultati delle attività, ai business plan e al rendimento futuro di BB&T. Le dichiarazioni previsionali non si basano su fatti storici e reali, ma rappresentano le opinioni e quanto presunto sulle attività commerciali di BB&T, sulle condizioni economiche e su altre condizioni future. Tenuto conto che le dichiarazioni previsionali si riferiscono al futuro, esse sono soggette a incertezze tipiche, rischi e cambiamenti nelle circostanze che sono di difficile previsione. I risultati effettivi conseguiti da BB&T possono differire di fatto da quelli previsti dalle presenti dichiarazioni previsionali. Locuzioni quali ‘anticipa,’ ‘crede,’ ‘stima,’ ‘si aspetta,’ ‘prevede,’ ‘intende,’ ‘pianifica’ ‘ha in programma,’ ‘può ,’ ‘potrà,’ ‘deve,’ ‘potrebbe,’ e altre espressioni simili servono a identificare tali dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni sono soggette a fattori che potrebbero determinare differenze di fatto tra i risultati effettivi e quelli anticipati. Nonostante non vi siano garanzie che eventuali elenchi di rischi e incertezze o di fattori di rischio possano essere completi, fattori importanti che potrebbero determinare differenze sostanziali tra quelli riportati nelle dichiarazioni previsionali, che comprendono, ma senza limitarsi a questi, anche i rischi e le incertezze discusse più estesamente nella voce 1A-Fattori di rischio nel nostro Rapporto annuale su Modello 10-K per l”anno conclusosi il 31 dicembre 2017, e negli eventuali documenti presentati successivamente da BB&T alla SEC (Commissione di controllo sui titoli e la borsa degli Stati Uniti):

  • le condizioni economiche o del mondo degli affari in generale a livello nazionale o regionale, potrebbero essere meno favorevoli del previsto, determinando, tra l”altro, una crescita più lenta dei depositi e/o delle immobilizzazioni e un deterioramento della qualità dei crediti e/o una minore domanda di servizi creditizi, assicurativi e di altro tipo;
  • sconvolgimenti dei mercati finanziari, sia a livello nazionale che globale, compreso il declassamento delle obbligazioni statali statunitensi da parte di una delle agenzie di valutazione del credito, l”instabilità economica e le condizioni della recessione in Europa, l”uscita del Regno Unito dall”Unione Europea;
  • modifiche nell”ambiente dei tassi d”interesse, inclusi variazioni dei tassi d”interesse dalla Federal Riserve, oltre a rivalutazione dei flussi di cassa che possono ridurre il margine netto degli interessi e/o i volumi e i valori dei finanziamento e dei depositi oltre al valore di altre immobilizzazioni finanziarie detenute;
  • le pressioni concorrenziali tra le istituzioni di deposito e le altre istituzioni finanziarie potrebbero aumentare in misura significativa;
  • modifiche legislative, normative o contabili, comprese le modifiche derivanti dal”adozione e dalla implementazione del Dodi-Frank Act possono riflettersi in maniera negativa sulle attività nelle quali è impegnata BB&T;
  • le autorità fiscali locali, statali o federali potrebbero assumere posizioni che sono contrarie a BB&T;&T;
  • si potrebbe determinare una riduzione della classificazione del credito di BB&T;
  • nei mercati dei titoli si potrebbero determinare cambiamenti negativi;
  • i concorrenti di BB&T potrebbero avere maggiori risorse finanziarie che li metterebbero in condizione di essere più concorrenziali di BB&T e potrebbero essere soggetti a standard normativi diversi da quelli di BB&T;;
  • rischi derivanti da attacchi informatici potrebbero riflettersi in maniera negativa sulle attività di BB&T e sui rendimenti finanziari, o sulla nostra reputazione, e BB&T potrebbe essere ritenuta responsabile delle perdite finanziarie sofferte da terzi in conseguenza di violazioni di dati condivisi dalle istituzioni finanziarie;
  • costi più elevati del previsto per l”infrastruttura informatica o la mancata implementazione di potenziamenti futuri dei sistemi potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie di BB&T e i risultati delle operazioni potrebbero determinare significativi costi aggiuntivi per BB&T;;
  • disastri naturali o di altro tipo, compresi attentati terroristici, potrebbero avere un effetto negativo su BB&T, ovvero tali eventi potrebbero sconvolgere le attività di BB&T o la capacità e la volontà dei clienti di BB&T di accedere ai servizi offerti da BB&T;
  • i costi o le difficoltà relative alla integrazione delle attività di BB&T e dei partner nelle fusioni potrebbero essere maggiori del previsto;
  • la mancata attuazione dei piani strategici od operativi, compresa la capacità di completare con successo e/o integrare fusioni e acquisizioni o conseguire i risparmi previsti dei costi o la crescita prevista dei ricavi associati con le fusioni e con le acquisizioni nell”arco di tempo previsto potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni;
  • controversie significative e procedimenti normativi potrebbero avere un”influenza negativa su BB&T;
  • sentenze sfavorevoli di procedimenti legali o di altre richieste e indagini statutarie e altre indagini statali o altre inchieste potrebbero creare pubblicità negative, proteste, sanzioni, penali, imposizione di limitazioni sulle operazioni di BB&T o sulla sua capacità di ampliare le proprie attività commerciali o potrebbero provocare altre conseguenze negative, con conseguente danno della reputazione e potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni di BB&T;
  • rischi derivanti da un uso intensivo di modelli;
  • le misure per la gestione del rischio potrebbero non essere completamente efficaci;
  • il logoramento dei depositi, perdita di clienti e/o entrate a seguito delle fusioni e delle acquisizioni completate potrebbe essere maggiori di quanto previsto; e
  • interruzioni diffuse del funzionamento dei sistemi, determinate da guasti di sistemi critici interni o di servizi critici forniti da terzi, potrebbero riflettersi negativamente sulle condizioni finanziarie e sui risultati delle operazioni di BB&T.

I lettori di non devono fare eccessivo affidamento sulle presenti dichiarazioni previsionali che sono vere soltanto alla data in cui viene rilasciato il presente comunicato stampa. I risultati effettivi potrebbero differire da quelli espressi o impliciti nelle dichiarazioni previsionali. Fatta eccezione per quanto richiesto dalle leggi o dalle norme applicabili, BB&T non assume alcun obbligo in merito alla revisione o al”aggiornamento pubblico delle dichiarazioni previsionali per qualsivoglia motivazione.

WINSTON-SALEM, Carolina del Nord, 18 gennaio 2019 /PRNewswire/ — BB&T Corporation (NYSE: BBT) ha annunciato oggi gli utili record per il quarto trimestre 2018. Il reddito netto a disposizione degli azionisti comuni è stato di 754 milioni di dollari. Gli utili per azione diluita sono stati pari a 0,97 dollari per il quarto trimestre del 2018, con una diminuzione di 1,01 dollari rispetto all”ultimo trimestre. I risultati per il quarto trimestre hanno prodotto un ritorno su base annua sulle immobilizzazioni medie di 1,43 percento e un ritorno su base annua sui titoli degli azionisti comuni di 11,14 percento.

Escludendo i costi correlati alla fusione e per la ristrutturazione di 76 milioni di dollari (59 milioni di dollari dopo le imposte), il reddito netto a disposizione degli azionisti comuni è stato di 813 milioni di dollari, ovvero 1,05 dollari per azione diluita, con un aumento di 1,03 dollari rispetto al trimestre precedente.

Per il terzo trimestre del 2018 il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni è stato di 789 milioni di dollari (1,01 dollari per azione diluita) e di 614 milioni di dollari (0,77 dollari per azione diluita) per il quarto trimestre del 2017.

Per tutto l”anno, il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni ha fatto registrare la cifra record di 3,1 miliardi di dollari, ovvero 3,91 dollari per azione diluita. Per il 2017, il reddito netto disponibile per gli azionisti comuni è stato di 2,2 miliardi di dollari, ovvero 2,74 dollari per azione diluita. Con l”esclusione dei costi relativi alla fusione e alla ristrutturazione e di alcune voci specifiche, gli utili diluiti rettificati per azione sono stati 4,05 dollari per il 2018, con un aumento del 29,0 percento rispetto ai 3,14 dollari del 2017.

‘Siamo lieti di dichiarare ricavi imponibili record di 3,0 miliardi di dollari e un ulteriore solido quarto trimestre e utili record per l”intero anno, mentre continuiamo a operare investimenti significativi nella nostra piattaforma digitale per migliorare l”esperienza dei nostri clienti,’ ha dichiarato il Presidente del CdA e Amministratore Delegato Kelly S. King.

‘Le nostre diversificate attività aziendali continuano ad avere rendimenti buoni, come mostrato dei ricavi trimestrali record di 487 milioni di dollari da redditi da assicurazioni e 139 milioni di dollari da redditi derivanti da banche di investimento. Il rapporto di efficienza sulla base delle procedure contabili generalmente accettate è aumentato del 60,7 percento grazie ai maggiori costi relativi alla fusione e di ristrutturazione. Il nostro rapporto di efficienza rettificato è stato del 56,5 percento, e si colloca al livello più basso dal 2014. Abbiamo anche realizzato una solida crescita dei finanziamenti del trimestre,’ ha dichiarato King.

‘La qualità delle immobilizzazione rimane eccellente e la qualità delle immobilizzazioni non performanti è migliorata ulteriormente nel quarto trimestre,’ ha dichiarato King.

Objectway offre nuove soluzioni integrate di digital front-end a BNY Mellon Pershing

Digital client management, portfolio management e investor portal    

Objectway annuncia la collaborazione in corso con BNY Mellon Pershing, tra i primi player nel mercato dei servizi di trading, liquidazione, regolamento e custodia, per offrire le nuove soluzioni front-end di Pershing: Pershing Nexus Wealth®, con strumenti per il digital client management e il portfolio management, e Pershing Nexus Investor®, un portale per gli investitori.

     (Logo: https://mma.prnewswire.com/media/700775/Objectway_Logo.jpg )

Objectway ha lavorato a stretto contatto con Pershing da luglio 2017 per introdurre gradualmente tutti i servizi richiesti. Le soluzioni sono ora disponibili e saranno potenziate con l”aggiunta di funzionalità di execution only e strumenti di financial planning.

‘Ci impegniamo a fornire una gamma di soluzioni sicure, flessibili e innovative ai nostri clienti’, ha affermato Geoff Towers, CEO di Pershing, ‘e riteniamo che l”aggiunta di questi tool di front-end integrati rafforzi la nostra offerta core di servizi di liquidazione e custodia, fornendo una soluzione semplificata con un unico punto di contatto per il wealth management dei clienti in EMEA’.

Pershing offre già ai clienti l”integrazione tra i propri servizi e soluzioni di CRM, data warehouse e front-end di terze parti selezionate. Utilizzando la digital platform di Objectway, Pershing sarà in grado di implementare un”unica soluzione, completamente integrata e straight-through processing, con un unico contratto.

‘Siamo molto felici di aver superato l”esteso processo di selezione di Pershing’, ha dichiarato Luigi Marciano, CEO di Objectway.

Le soluzioni di Objectway consentiranno a Pershing di offrire ai propri wealth manager funzionalità di work flow management per migliorare la gestione dei loro clienti; da modelli di engagement personalizzabili all”intero processo di consulenza, combinando interazione umana e tool digitali. I sistemi integrati di gestione del portafoglio e CRM automatizzeranno inoltre i processi operativi migliorando al contempo l”offerta di servizi, nel pieno rispetto di MiFID II.

Gli investitori avranno a disposizione una user experience multicanale e saranno in grado di comunicare con i loro advisor su diversi dispositivi utilizzando chat online, video, telefono o mail. Potranno controllare i loro investimenti e, se lo desiderano, chiedere l”aiuto del loro consulente attraverso la collaborazione in tempo reale tramite co-browsing, per una facile discussione e revisione da remoto.

Objectway  

Objectway è leader nello sviluppo e produzione di soluzioni software digitali per il settore dei servizi finanziari in tutto il mondo, con clienti in 15 Paesi. Dalle sedi in Italia, UK, Belgio, Irlanda e Sud Africa, gli oltre 500 dipendenti di Objectway supportano circa 100.000 investitori professionali che hanno in gestione oltre 1000 miliardi di Euro.

www.objectway.com

MILANO, January 9, 2019 /PRNewswire/ —

post image

Assicurazioni auto: come risparmiare sulla polizza 

Uno dei tanti problemi economici che gravano sulla testa delle famiglie italiane è quello rappresentato del prezzo, a volte esorbitante, delle polizze auto che puntualmente annualmente colpiscono tutti. 
Può sembrare scherzo, quando in realtà non lo è, ma la spessa prossima che oscilla dai 500€ ai 1000€ all’anno pesa e anche tanto. Se partiamo dal presupposto che le difficoltà di arrivare a fine mese colpisce buona parte della popolazione italiana figuriamoci quanto può incidere la stipula dell’RCA. 

Purtroppo, però, circolare senza assicurazione non è possibile quindi volente o nolente siamo obbligati a stipulare questo contratto assicurativo che comunque tutela noi e gli altri cittadini. 

Ma vista la spesa così esosa cosa è possibile fare al fine di ridurre l’esborso? 

Piccoli consigli da seguire 

Premesso che la stragrande maggioranza del prezzo viene stabilito dalla classe di merito di appartenenza (tra la quattordicesima classe che è quella di partenza e la prima c’è un abisso) esistono tanti altri piccoli cavilli che permetterebbero un piccolo risparmio. 
In primo luogo il consiglio più importante che diamo al fine di stipulare la polizza più conveniente è quella di fare una piccola ricerca sul web: esistono tanti siti, infatti, che permettono una comparazione a trecentosessanta gradi di tutte le compagnie assicurative disposte ad assicurare il nostro mezzo. Basta infatti inserire i propri dati anagrafici e i dati del veicolo da assicurare ed ecco dinanzi a noi numerose assicurazioni auto economiche che fanno al caso nostro. In genere queste costano meno per il semplice motivo perché così facendo viene meno l’operato del broker e quindi non siamo costretti a pagare anche il lavoro effettuato dall’intermediatore. 

Altro piccolo consiglio potrebbe essere quello inerente alla stipula di un contratto capace di coprire più veicoli: se per esempio decidessimo di assicurare sia un’automobile che un veicolo a due ruote potremmo ottenere un risparmio tutt’altro che indifferente. 

La Legge Bersani 

Il consiglio più grande che invece ci sentiamo di darvi è quello di usufruire del Decreto Bersani del 2006 ma che è entrato in vigore l’anno successivo. Lo stesso è fondamentale in quanto permette a tutti gli appartenenti dello stesso stato di famiglia di usufruire indistintamente della classe di merito più bassa presente all’interno dello stesso. 
Per semplificare il concetto basti pensare al figlio che per la prima volta stipula un contratto assicurativo: anziché partire dalla quattordicesima classe, infatti, partirebbe da quella del padre o della madre che nella stragrande maggioranza dei casi tocca i piani alti della scala gerarchica. Ultima postilla, giusto per ulteriore chiarimento, è quella inerente alla specifica che non è necessario che vi siano legami di sangue tra i soggetti: come detto precedentemente il requisito fondamentale è quello dello stesso stato di famiglia ipso facto anche due partner possono usufruire della stessa classe di merito. 

post image

Grande evento DT Coin a Bologna

Il 30 settembre scorso presso l’Hotel Castello di Bologna si è tenuto il primo grande evento nazionale DT Coin, moneta digitale tra le più innovative attualmente sul mercato. L’evento, denominato “National Crypto Day”, è andato sold out in pochissimi giorni, ed ha rappresentato l’occasione per conoscere più da vicino il DT System ed il team che ha dato vita al progetto rivoluzionario che promette a chi lo sceglie, la creazione di un reddito sicuro ed intelligente.

Daniele Marinelli, imprenditore romano con alle spalle anni di consulenza e formazione economica, assieme al suo grande staff di collaboratori internazionali, ha raccontato l’esperienza DT Coin introducendo il concetto di un marketing diverso, innovativo, il cosiddetto Social Profit Marketing, il sistema DT ideato per soddisfare le richieste di guadagno di tutte le persone che entrano a far parte del network. La giornata, iniziata alle 13 e terminata alle 19.30 ha visto la partecipazione di tantissime persone interessate a conoscere tutte le potenzialità del DT System; l’evento è stata occasione anche per presentare la roadmap di sviluppo di tutte le iniziative del 2019 firmate DT Coin. Facciamo però un passo indietro per chi si fosse perso l’incontro del 30 settembre.

Cos’è il DT Coin?

Il DT Coin è, semplificando, una moneta virtuale spendibile e scambiabile con tutte le valute tradizionali. Se ci si limitasse a rappresentarla in questo modo però, non riusciremmo ad esprimere nemmeno lontanamente ciò che di fatto è in grado di fare questa meravigliosa opera “tecnologica”. Innanzitutto, il DT Coin parte da un’idea di fondo decisamente attuale, sfrutta cioè la potenzialità del nuovo “oro” della società: i dati. La tecnologia digitale è infatti ad oggi la più grande fonte di informazioni, quella cioè che sostiene governi, istituzioni, grandi gruppi aziendali: conoscere i dati di utenti e cittadini è necessario per definire strategie a qualsiasi livello. Quotidianamente, ciascuno di noi, offre i propri dati in cambio di beni o servizi, spesso anche inconsapevolmente. Ebbene, la domanda che si è posto Daniele Marinelli è pressappoco la seguente: in cambio dei nostri dati, riceviamo davvero una ricompensa adeguata? Vale la pena  “perdere” la nostra privacy per ottenere ad esempio l’apertura di un conto corrente, la pubblicazione di un semplice post su Facebook e via dicendo? Se la risposta a questa domanda è “no”, entra in gioco il DT Coin. Questa moneta virtuale infatti pone le proprie basi ed il proprio valore nel mercato dei Big Data, consentendo agli utenti di far fluire i propri dati ricevendo un guadagno vero e reale. Ogni qual volta un dato viene scambiato all’interno del DT Network, l’utente  non solo sta aumentando il valore della moneta, ma sta guadagnando lui stesso nuove monete! E’ in questo senso che si parla di Social Profit Marketing, l’argomento principe che è stato ampiamente sviscerato durante l’evento di Bologna del 30 settembre.

Una delle caratteristiche più interessanti di questa criptovaluta è senza dubbio la sua stabilità del prezzo. Parlando di monete digitali infatti, ci si scontra sempre con la dura realtà del mercato, soggetto a continui crisi o picchi dovute alla leva domanda-offerta. Il DT Coin, basando il proprio valore su un mercato potenzialmente infinito, come lo è quello dei Big Data, è in grado invece di mantenere il suo valore stabile, permettendo ai suoi utenti di generare sempre e comunque un utile. A rendere ancora più stabile il prezzo del DT Coin c’è poi il FMC, il Forced Market Cap, un potente algoritmo che spinge a capitalizzazione forzata la moneta ad ogni ciclo di vendita. Altra caratteristica da non sottovalutare è anche la spendibilità del DT Coin. Come accennato ad inizio articolo, questa criptovaluta si differenzia da tutte le altre per la possibilità di essere utilizzata come mezzo di pagamento nelle attività commerciali (l’applicazione DT Shop consente all’utente di verificare in tempo reale i luoghi in cui il sistema di pagamento DT Coin è attivato).

Il team DT Coin ha ideato il DT Coin (DTCO su Coincapital) per esaudire un sogno: quello di rendere il mondo migliore attraverso l’uso di una cripto rivoluzionaria in grado di trasformare le persone nei veri padroni del proprio destino, leaders del proprio futuro.

La roadmap di sviluppo del 2019 è infine densa di appuntamenti, tenete sotto controllo la pagina Facebook per iscrivervi ai nuovi eventi e per saperne sempre di più: www.facebook.com/dtcoinitalia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi