Tag : forex

post image

La migliore piattaforma Forex per il mobile

Persone sparse in tutto il mondo, stanno beneficiando dei loro successi nel mercato Forex. Tuttavia, con così tanti elementi da considerare, non si tratta affatto di un mercato facile da conquistare – i trader devono tenere il passo con gli ultimi sviluppi, notizie ed eventi nel mondo finanziario. Negli ultimi anni è diventato più facile, grazie all’aumento dell’uso di dispositivi mobile e lo sviluppo di piattaforme di trading su smartphone e tablet.

I trader non devono più rimanere incatenati alla loro scrivania. L’importanza del trading mobile su Forex è aumentata in modo significativo, soprattutto perché consente agli operatori di adattarsi al trading 24/7. Questo articolo ti aiuterà a scegliere la migliore piattaforma di trading mobile Forex, seguendo i consigli degli esperti di fibogroup.it.

Quando inizi la tua ricerca, t’imbatterai in varie piattaforme di trading Forex, ma devi chiederti quale sarà la più adatta alle tue esigenze? La risposta non è semplice come si potrebbe pensare, perché dipende da vari fattori. In primo luogo, esploreremo una piattaforma Forex che è meritatamente la più appropriata per diversi tipi di operatori, in quanto è in grado di soddisfare diversi requisiti e preferenze individuali: MetaTrader 4

Se hai iniziato a cercare nel trading Forex, è molto probabile che ti sia capitato d’incontrare o almeno aver sentito parlare di MetaTrader 4 (MT4). Questa piattaforma è senza dubbio la piattaforma di trading Forex più popolare e conosciuta per telefoni cellulari, e sarebbe saggio familiarizzare con essa in modo da poter capire perché è così popolare tra i trader.

La piattaforma fornisce tutte le risorse e gli strumenti necessari per analizzare le dinamiche dei prezzi, offre numerosi strumenti finanziari e consente agli operatori di effettuare le loro transazioni, oltre che ad aprire un Forex conto demo a costo zero.

Come funziona e cosa offre MT4

Diamo un’occhiata a questa piattaforma in modo più dettagliato. MetaTrader 4 ha un numero di strumenti di analisi enorme da offrire. Per ogni strumento finanziario, sono disponibili nove timeframe che hanno la capacità di fornire quotazioni dinamiche e un’analisi dettagliata. Ci sono più di 50 indicatori integrati e diversi strumenti per analizzare l’attività del mercato, rendendo più facile la definizione delle tendenze, la determinazione di diverse forme e punti d’ingresso e di uscita. MT4 include tutte le funzioni necessarie per il trading. Questa piattaforma Forex mobile è in grado di eseguire tre tipi di operazioni, compresa l’esecuzione istantanea. Gli ordini sono sempre accessibili, il che garantisce flessibilità e consente ai trader di svolgere le proprie attività senza restrizioni. Gli operatori possono sfruttare gli ordini sul mercato, fermarsi e avviare gli ordini in sospeso. La piattaforma offre inoltre agli operatori la possibilità di utilizzare il trailing stop.

MetaTrader 4 offre una serie di modi con cui i trader possono effettuare ordini:

  • È possibile effettuare un ordine direttamente dal grafico
  • È possibile determinare con precisione i punti di entrata-uscita: il grafico a barre incorporato può davvero rivelarsi utile
  • Con avvisi sulle posizioni commerciali, è possibile monitorare tutti i momenti favorevoli

Questa piattaforma di trading Forex mobile offre una gamma di funzioni straordinarie. Tuttavia, forse uno degli elementi più potenti di MT4 è la sua sicurezza. MT4 garantisce la sicurezza di tutte le transazioni commerciali attraverso un sistema codificato e crittografato in grado di proteggere gli operatori commerciali anche dagli hacker più avanzati.

Il terminale MT4 è uno strumento davvero semplice e maneggevole con cui lavorare, e possiamo classificarlo come la migliore piattaforma di trading Forex mobile grazie al supporto e all’ampia popolarità tra gli utenti. Per aiutarti nell’applicazione pratica del terminale e delle sue funzioni, MT4 offre supporto completo e risposte a qualsiasi domanda tu possa avere.

Il mercato Forex è cambiato in modo irreversibile con lo sviluppo dei dispositivi mobile, offrendo ai trader l’opportunità di fare trading come e quando vogliono, utilizzando diverse piattaforme e app. Piuttosto che resistere a questi cambiamenti, è più vantaggioso per i trader adattarsi e utilizzare gli sviluppi del Forex.

post image

Correlazioni Forex e strategie operative

Correlazioni Forex e strategie operative

Il Forex è il mercato finanziario in cui si trovano correlazioni tra coppie di valute, che permette di guadagnare col trading. Le valute vengono scambiate nei quattro cambi principali: euro/dollaro, sterlina/ dollaro, dollaro/yen, euro/yen. Per capire le correlazioni Forex, si devono avere conoscenze molto approfondite dell’uso di strumenti di analisi tecnica e statistica.

Generalmente nel Forex ci si può trovare in una situazione normale detta Risk on, in cui, come dice la parola, la situazione si svolge nella totale normalità, senza tensioni.

Risk off, invece è la condizione che si presenta incerta e tesa, nella quale si nota uno spostamento della liquidità verso attività meno rischiose (tipicamente il Bund tedesco).

La correlazione statistica

Le correlazioni Forex misurano il grado di dipendenza tra due variabili. Si supponga che X e Y siano variabili casuali a valori reali (le serie storiche di due azioni), con medie E(X), E(Y) e varianze var(X), var(Y).

La covarianza (cov) di X e Y è definita come:

 cov(X,Y) = E{[X – E(X)][Y – E(Y)]}

la correlazione (cor) di X e Y è:

cor(X,Y) = cov(X,Y) / [sd(X) * sd(Y)]

Anche se le correlazioni cambiano costantemente nel corso del tempo, alcuni rapporti di cambio conservano un loro coefficiente di variabilità storico.

Strategie operative in base alle correlazioni

L’analisi delle correlazioni del cambio sul quale si vuole operare, può aumentare le probabilità di successo di tale operazione. Ad esempio esistono cambi come l’euro/dollaro e il dollaro/franco svizzero che mostrano correlazioni negative elevate su ogni time-frame analizzato.

Vuol dire che, prima di entrare al rialzo sull’euro/dollaro si può cercare una conferma (al ribasso) sul grafico del dollaro/franco svizzero. Così come si può decidere di anticipare l’uscita da una posizione individuando una situazione di debolezza su un cross positivamente molto correlato rispetto a quello sul quale si sta operando.

L’euro/dollaro e il dollaro/franco svizzero, sono uniti da una correlazione negativa che tende all’unità: cioè, quando l’euro/dollaro sale il dollaro/franco svizzero scende e viceversa. Quando l’investitore opera sul mercato, si comporta in modo tale da duplicare il rischio, in quanto tende a detenere contemporaneamente posizioni con correlazione prossima all’unità, per esempio euro/ dollaro e sterlina britannica/dollaro.

Cambio sterlina britannica/dollaro

Il cambio sterlina britannica/dollaro chiamato “cable”, è una coppia di valute tra le più importanti del mercato valutario del Forex, ciò è dovuto ai forti legami finanziari esistenti tra i due Stati. Durante la crisi finanziaria del 2008 il range giornaliero (volatilità) della coppia di valute è salito anche 385 Pips. Nei primi mesi del 2012, la differenza tra il massimo e il minimo giornaliero oscilla tra i 350 e i 180 Pips al giorno.

post image

Broker Forex: scegliere la qualità per ottenere il successo

Broker Forex: scegliere la qualità per ottenere il successo

Come per l’acquisto di un qualsiasi prodotto, la qualità è sinonimo di efficienza anche nel settore degli investimenti. E un prodotto di qualità è sempre certificato, così come accade per i broker forex. E’ possibile affermare che il trading online sia il prodotto più chiacchierato del momento in rete. Purtroppo, la disinformazione ha generato un po’ di caos sull’argomento, soprattutto in relazione alle funzioni e ai servizi di un intermediario di trading. Di seguito proveremo a fare un po’ d’ordine, a capire l’importanza della scelta di un broker finanziario e a imparare come operare tale scelta.

Broker Forex: dalla regolamentazione ai servizi

Aprire un conto di investimento presso un intermediario finanziario è un po’ come aprire un conto in banca. Sarà necessario fornire tutta la documentazione del caso e poi effettuare un primo deposito.

Molte persone sono spaventate dal fatto che, con il trading forex, ciò non avvenga in modo diretto, ma per vie telematiche.

Innanzitutto, gli scambi valutari in sé avvengono tramite reti informatiche. Dunque, se ci si fida del meccanismo di base del mercato, perché non ci si dovrebbe fidare delle modalità per averne accesso? Ovviamente, il concetto di fiducia non può prescindere dalla legalità.

Le attività dei broker finanziari sono infatti regolamentate e vigilate da enti competenti. Nel caso dell’Italia, gli organi di vigilanza di riferimento sono CySEC e CONSOB.

Un broker in possesso di una regolare licenza operativa è un broker che tutela i propri clienti, che si adopera per la trasparenza informativa in relazione a tutti i propri servizi e che garantisce la qualità della propria offerta.

Premesso questo, un intermediario affidabile ha, in linea generale, il compito di:

  • Consentire al trader di formarsi (teoria e pratica del trading);
  • Consentire all’investitore l’accesso ad una piattaforma di trading veloce e facile da usare;
  • Gestire i conti clienti;
  • Offrire supporto e assistenza; avere costi competitivi;
  • Fornire al cliente tutti gli strumenti necessari per portare a termine una negoziazione.

Gioco in Borsa: i dubbi sui bonus di trading

Chi naviga quotidianamente su internet, si sarà certamente imbattuto in numerose pubblicità di bonus e incentivi offerti dagli intermediari del Forex. Ma cosa significa?

Facciamo un esempio molto semplice. Immaginiamo un nuovo operatore telefonico che, per attrarre più clienti, offra un bonus da 30 euro a tutti i nuovi utenti, da spendere in telefonate. Con gli incentivi dei broker forex funziona più o meno allo stesso modo.

Chi ha un minimo di esperienza nel settore sa che operare tramite un bonus significa poter fare esperienza senza spendere soldi propri. Ovvero uno dei vantaggi più interessanti del trading con le valute.

post image

Cos’è la liquidità  di un titolo

La liquidità vera e propria è la moneta, quando si fanno investimenti, in beni immobili, in titoli, con strumenti finanziari, in borsa o nel trading online, si cerca di trasformare l’investimento in moneta, cioè in liquidità.

La liquidità di un titolo dipende dal numero di contratti che vengono scambiati in ciascuna seduta e dal loro controvalore; altro elemento di valutazione riguarda il tempo che intercorre tra uno scambio dell’altro.

Un titolo poco liquido:

  • scambia un numero ristretto di contratti nel corso di una giornata;
  • è caratterizzato da un controvalore scambiato in genere modesto;
  • comporta il trascorrere di diverso tempo tra un contratto e quello successivo;
  • ha un andamento facilmente influenzabile da investitori bene capitalizzati;
  • varia in modo violento il proprio prezzo subendo la pressione di acquisti e vendite.

 Le implicazioni di un titolo poco liquido sono:

  • Difficoltà nell’ottenere le seguito al prezzo desiderato;
  • parzialità nell’eseguito, cioè, talvolta, non tutta la quantità desiderata viene soddisfatta;
  • eventualità che trascorre diverso tempo prima di ottenere l’eseguito;
  • possibilità che l’eseguito avvenga anche su prezzi distanti dalla contrattazione precedente, nel caso si decida di chiudere la posizione.

Riassumendo, sebbene per un titolo illiquido si possa ottenere con un po’ di pazienza l’eseguito di apertura della posizione, la chiusura può essere fortemente penalizzata, con conseguente erosione del profitto maturato o peggioramento della perdita conseguita. Si consiglia pertanto di riflettere bene prima di investire in titoli poco liquidi, se non addirittura di rinunciare.

Forex il mercato finanziario con più alta liquidità

Il mercato finanziario con più alta liquidità è il Forex, con un numero elevatissimo di transazioni a livello mondiale. L’altissima liquidità permette ai broker di accettare qualsiasi prezzo in acquisto e in vendita, anche di grosse quantità. Come guadagnare col trading sul Forex è lo scopo principale di tutti gli investitori e i trader.

Diversamente, nel mercato azionario, proprio il problema delle quantità è piuttosto presente in quanto, nei casi in cui esse sono elevate, può capitare che non ci sia eseguito o che ce ne sia solo uno parziale per mancanza di volumi significativi sul lato della domanda dell’offerta.

Per chi è alle prime armi, per fare esperienza, dopo aver attentamente studiato la materia, con l’aiuto di libri sull’argomento, è consigliabile iniziare un periodo di Paper trading su una delle tante piattaforme forex demo che i broker mettono a disposizione proprio per i principianti.

Si riceverà una somma di denaro virtuale con la quale si possono fare delle operazioni in modalità demo per capire il meccanismo e il funzionamento della piattaforma, dei grafici e di tutti gli strumenti che si avranno a disposizione.

post image

Forex: iniziare da subito a commerciare le valute

Il Forex è il mercato finanziario più grande del mondo. Ciò che interessa il potenziale trader, al di là della storia del settore, è che attualmente tale attività è praticabile da tutti. Per questo motivo, si tratta di un mercato molto liquido, ovvero un settore dove girano letteralmente un sacco di soldi. Gli scambi e le negoziazioni sono dunque più immediati e semplici. Detto in parole più chiare, tutto ciò consente al trader di eseguire una compravendita di valute nel giro di pochi minuti. Più scambi avvengono in Borsa e più frequenti sono i movimenti dei prezzi. Ne deriva una maggior percentuale di probabilità di profitto per l’investitore. Ma scopriamo di più.

Forex: cosa occorre per diventare investitori?

Dal punto di vista pratico, un trader, per operare nel mercato dei cambi, necessita semplicemente di una connessione internet e di un dispositivo in grado di navigare in rete. Tramite il web, il neo investitore andrà poi a scegliere il broker, ovvero l’intermediario, presso il quale aprire il proprio conto di trading.

E’ d’obbligo rivolgersi esclusivamente ad intermediari regolamentati se si vogliono evitare rischi di truffe.

Sarà poi il broker stesso a permettere all’investitore l’accesso alla piattaforma di trading. Nonché a fornirgli tutti gli strumenti necessari per costruire la propria carriera.

I passi sono dunque pochi e brevi. Ma si consiglia di non saltarne nemmeno uno. Riassumendo, l’iter per raggiungere il successo negli investimenti è il seguente:

  • Scegliere un broker finanziario
  • Eseguire un primo deposito e accedere all’area formativa
  • Sperimentare le conoscenze acquisite tramite un account di simulazione o sfruttando gli incentivi proposti dall’intermediario
  • Imparare a gestire il proprio capitale e le proprie emozioni
  • Utilizzare tutti gli strumenti a disposizione per creare efficaci strategie
  • Avviare una negoziazione.

Trading Fx: i vantaggi

Gli investimenti finanziari non comprendono solo le valute. Tuttavia, il mercato dei cambi offre dei vantaggi incredibili, rispetto ad altri tipi di negoziazioni.

Come già detto, nel mercato valutario girano ingenti quantità di denaro. Questo significa che un investitore troverà sempre un altro operatore disposto a negoziare con lui. E che i profitti possono essere riscossi nell’immediato.

Considerato poi il fuso orario del mondo, le diverse sessioni di mercato vanno a coprire un’intera giornata. Ovvero è possibile investire nel Forex per 24 ore.

Infine, la leva finanziaria. Una sorta di prestito concesso dai broker che consente al trader di puntare profitti più alti. Ovvero di negoziare le valute ad un prezzo maggiore rispetto al capitale disponibile.

E’ evidente, dunque, che il trading Fx possa aprire infinite porte per tutti coloro che abbiano voglia di rimettersi in gioco in una nuova professione. La realtà dei fatti ci dice che non sono pochi coloro che, sfruttando questa opportunità, hanno raggiunto traguardi inimmaginabili.

 

post image

Supporto e Resistenza!

Una volta capito il concetto di un trend, il prossimo importante concetto è quello di supporto e resistenza. Spesso si sente parlare di analisti tecnici della battaglia in corso tra tori ed orsi, o la lotta tra acquirenti (domanda) e venditori (offerta). Lo rivelano i prezzi di un titolo che si muove raramente sopra (resistenza) o sotto(supporto) il canale.

Il supporto è il livello dei prezzi attraverso il quale un’azione o un mercato raramente scende. La resistenza, d’altra parte, è il livello di prezzo che un’azione o un mercato raramente supera.

Perché succede?

Questi livelli di supporto e resistenza sono considerati importanti in termini sia della  psicologia del mercato sia della domanda e dell’offerta. I livelli di supporto e resistenza sono i livelli ai quali molti trader sono disposti ad acquistare le azioni (nel caso di un supporto) o di vendere (nel caso di resistenza). Quando queste linee di tendenza sono rotte, si pensa che la domanda e l’offerta e la psicologia dietro ai movimenti del titolo sono cambiate, e conseguentemente i livelli di supporto e resistenza saranno probabilmente ristabiliti in maniera diversa.

Cifre tonde di supporto e resistenza nel trading online.

Un tipo di sostegno universale di resistenza che tende ad essere visto su un vasto numero di titoli è chiamato “cifra tonda”. Tondo come numeri 10, 20, 35, 50, 100 e 1.000; questi tendono a essere importanti livelli di supporto e di resistenza, perché spesso rappresentano i principali punti di svolta psicologica nei quali molti operatori acquisteranno o venderanno.

Gli acquirenti spesso acquistano grandi quantità di azioni una volta che il prezzo comincia a scendere verso un numero tondo grande come 50€, che rende più difficile per le azioni al di sotto del livello.

Inversione al di fuori del supporto e della resistenza nel trading online.

Una volta che un livello di resistenza o supporto è rotto, il suo ruolo è rovesciato. Se il prezzo scende al di sotto di un livello di supporto, quello diventerà livello di resistenza. Se il prezzo sale al di sopra di un livello di resistenza, spesso diventa il  supporto. Quando il prezzo si muove al di fuori del livello di supporto o di resistenza, si ritiene che l’offerta e la domanda si sono spostate, causando l’inversione. Per verificarsi una vera inversione, però, è importante che il prezzo esca fuori consistentemente dal supporto o dalla resistenza.

Molti trader che cominciano con l’analisi tecnica trovano questo concetto difficile da credere e non si rendono conto che questo fenomeno si verifica piuttosto di frequente, anche con alcune delle aziende più note.

L’importanza di supporto e resistenza nel trading online

L’analisi di supporto e resistenza è una parte importante  perché può essere utilizzato per prendere decisioni di trading soprattutto quando bisogna identificare quando un trend è in inversione. Ad esempio, se un operatore identifica un importante livello di resistenza che è stato testato diverse volte ma mai spezzato, lui o lei può decidere di fare trading in sicurezza intorno a questo punto perché è improbabile che si muoverà oltre questo livello.

Finché il prezzo del titolo resta trai livelli di supporto e resistenza, il trend è destinato a continuare. E' importante notare, tuttavia, che una rottura al di là di un livello di supporto o resistenza non deve essere necessariamente un rovesciamento. Ad esempio, se i prezzi vanno al di sopra del livello di resistenza di un canale rialzista, il trend si è accelerato, non invertito. Ciò significa che la crescita del prezzo dovrebbe essere più veloce di quanto lo fosse nel canale.

Essere consapevoli di queste informazioni è un sostegno importante e i punti di resistenza dovrebbero influenzare il modo in cui si fa trading online.

Se ti senti sicuro di fare un acquisto o una vendita in prossimità di un livello di supporto o resistenza, è importante seguire questa semplice regola: non effettuare ordini direttamente a livello di supporto o resistenza. Questo perché in molti casi, il prezzo non raggiunge mai effettivamente il numero intero, ma flirta con esso. Quindi, se siete rialzisti su un titolo che si sta muovendo verso un livello di supporto importante, non effettuare la mossa a livello di sostegno.

post image

Metodi di trading avanzati: trend, supporti e resistenze

Decidere di entrare nel mercato finanziario del forex online è un'ottima idea se avete fiuto per gli affari e un buon metodo analitico. Il mercato è quasi come un libro aperto se lo si sa leggere. Per farlo occorre studio, metodo e istinto. La prima regola da seguire quando si decide di agire su una valuta è quella di analizzare la direzione del mercato e decidere se conviene di più comprare o vendere seguendo il trend giusto. Per ottenere maggior indicazioni riguardo ai trend e agli andamenti di mercato, un ottimo metodo è quello di studiare il metodo dei supporti e delle resistenze. Se osserviamo i grafici relativi al prezzo di una valuta all’interno di un periodo si nota come l’andamento del prezzo tenderà al rialzo o al ribasso. Questo è il trend principale di mercato allo stato attuale. Se diminuiamo il periodo di osservazione, avremo una visione minore del trend, ma più dettagliato come previsto. I trend possono essere di tre tipi: rialzisti, ribassisti o laterali; il concetto di trend è legato a quello di supporto e resistenza che lo specificano.

Cosa sono il supporto e la resistenza

Il supporto è quel livello di prezzo della valuta che contrasta il trend ribassista e può essere statico o dinamico. Nel primo caso  crea una vera e propria inversione di trend; nel secondo caso, invece, supporta il trend rialzista e crea nuovi picchi di prezzo. La resistenza invece contrasta il trend che va nella direzione opposta a quello del supporto e cioè contrasta il trend rialzista. Anche la resistenza può essere sia statica che dinamica. Sarà statica quando crea le condizioni di inversione di trend e si dice dinamica quando spinge il trend ribassista a proseguire. Supporti e Resistenze statiche sono molto importanti perché addirittura riescono a persistere  per mesi o anni; quelli dinamiche invece si modificano molto facilmente. I supporti e le resistenze non sono fissi, ma possono addirittura scambiarsi il ruolo. Questo accade quando una resistenza superata diventa un valido supporto per i prezzi che l’hanno rotta, oppure un supporto si trasforma in una resistenza per il nuovo trend ribassista.

Insomma, il metodo delle resistenze e dei supporti è evidentemente un metodo più avanzato, non per principianti. Tuttavia se davvero volete fare del trading forex il vostro lavoro, vi suggeriamo di prendere confidenza con questi tools che possono avvantaggiarvi rispetto agli altri e rendere più accurate le vostre previsioni. 

post image

Gli indicatori Forex: come classificare questo mare di strumenti

Nel mondo dell’Analisi Tecnica, la disciplina ormai più utilizzata del Trading Online, esistono un numero sempre maggiore di strumenti sui quali il trader può fare affidamento nel compiere scelte di investimento.

Obiettivo di questo articolo sarà il cercare di riordinare questi tools (il cui numero è in esponenziale crescita a causa dei nuovi inventati e delle varie possibili combinazioni tra già esistenti) all’interno di alcune macro categorie universalmente riconosciute e valide specialmente per il mondo del Forex.

Prima di continuare definendo le macro classi, è bene evidenziare che il lettore interessato può trovare dettagliate descrizioni di ognuno dei successivamente elencati indicatori Forex.

Medie Mobili

Le Medie Mobili, graficamente rappresentate da linee, sono indicatori di trend. Si chiamano “Medie” poiché sono calcolate usando le comuni formule algebriche della media aritmetica, esponenziale o ponderata, e “Mobili” poiché si aggiornano costantemente ed in automatico.

Se ad esempio le calcoliamo su 10 periodi (diciamo che un periodo rappresenta un giorno), quando scatta l’undicesimo giorno, nel ricalcolarsi automaticamente, la media mobile non considera più il primo dei 10 valori (il più vecchio) ma inserisce nel calcolo l’undicesimo.

Indicatori Separati

Gli Indicatori Separati sono strumenti di Analisi Tecnica basati su formule matematico-statistiche. Servono principalmente per indicare divergenze tra l’indicatore e il prezzo dello strumento finanziario.

Si ha ad esempio una divergenza ribassista quando il prezzo disegna massimi crescente, mentre l’indicatore rappresenta massimi decrescenti. Una divergenza rialzista, al contrario, si realizza quando il prezzo disegna minimi decrescenti ma l’indicatore minimi crescenti.

Tra gli indicatori più comuni si citano il MACD (Moving Average Convergence/Divergence), il CCI (Commodity Channel Index). Anche tutti gli indicatori di volatilità e di volume rientrano in questa categoria.

Graficamente sono rappresentati all’interno di un corridoio posizionato subito sotto il grafico del prezzo e vengono analizzati in contemporanea con questo.

Indicatori Sovrapposti

Per gli Indicatori Sovrapposti valgono le stesse considerazione valide per gli Indicatori Separati. L’unica differenza è che sono rappresentati sul grafico del prezzo stesso per permettere una migliore analisi visiva comparata.

I più importanti e famosi sono senza ombra di dubbio le Bande di Bollinger (BB) ed il Parabolic SAR.

Oscillatori

Gli oscillatori sono altri strumenti utilizzabili anche nel Forex che presentano le stesse caratteristiche degli Indicatori Separati ma che fluttuano in un corridoio che di solito li confina tra i valori di 0 e +100 (mentre i primi hanno un campo di oscillazione infinito).

La loro funzione principale è l’individuazione di livelli di ipercomprato (quando l’oscillatore supera i valori di 70 o 80) e di ipervenduto (quando scende sotto 30 o 20).

Tra i più famosi si annoverano il Relative Strength Index (RSI) e lo Stocastico.

Conclusioni

Gli obiettivi degli strumenti di Analisi Tecnica sono numerosi: individuare un trend, capirne la forza e quindi la durata, studiare i volumi e la volatilità, capire se il titolo è in ipercomprato o ipervenduto e via discorrendo.

Data l’enorme mole di tool e soprattutto i tanti diversi fini (a volte un indicatore può essere utilizzato anche per raggiungere più di un solo obiettivo), si consiglia vivamente di studiare sempre quanto più possibile, di rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità, ma, soprattutto, di capire il significato matematico e statistico di ogni strumento (e non solo quello meramen

post image

Consigli per il iniziare con il forex

Gli appassionati del trading online sanno che il Forex si differenzia dalle strategie per opzioni binarie per il fatto che il Forex opera esclusivamente su delle coppie di valute. Ovviamente occorre tenere bene a mente, in merito al trading, che se fosse una cosa da niente la farebbero tutte le persone del mondo. Naturalmente la maggior parte delle persone appassionate del settore, ci prova quotidianamente studiando ed informandosi, ma come è normale circa il 95% di queste finisce col perdere abbastanza capitale da indurle a smettere. In realtà, tuttavia, è possibile guadagnare regolarmente e consistentemente, ammesso ovviamente che si possieda una strategia di trading abbastanza affidabile e che la si applichi diligentemente.

 

I diversi metodi per sviluppare una strategia di trading adatta sono pressoché infiniti. Possono pertanto trascorrere anche mesi o anni ed essere spesi o persi tanti soldini prima che si riesca a sviluppare una strategia che possa effettivamente funzionare.

Strategie da manuale

Esistono delle strategie comprovate da grandi trader che portano in ogni caso a dei risultati accettabili. Tutto ciò che dovete fare è applicarle molto disciplinatamente e responsabilmente. In alcuni periodi sicuramente funzionano meglio, in altri peggio e possono, ovviamente, produrre anche delle perdite. Tutto dipende dalle condizioni variabili del mercato azionario. Quando le condizioni del mercato mutano notevolmente occorre utilizzare la strategia più adatta a quelle specifiche condizioni.

Tuttavia è bene non darsi troppe illusioni: i sistemi e le strategie non sono la soluzione definitva ai problemi che il trading comporta, o la soluzione alla vostra necessità o desiderio di fare degli ingenti profitti. Allo stesso tempo occorre però fare attenzione a non sottovalutarle troppo.

Approfondimenti

Naturalmente è scontato che le cose da conoscere sul trading sono molte di più di quelle che potrete trovare con una ricerca superficiale all’interno di un singolo articolo, ma sicuramente il cercare delle informazioni e testare delle strategie già comprovate sono un buon punto di partenza per la buona riuscita dell’operazione. Inoltre, dovete sapere che il trading è un’attività in cui, come tante altre, non si smette mai di imparare. Pertanto, dovete considerare di studiare qualche manuale affidabile da cui partire. Ci sono davvero tantissimi libri e dozzine di altre strategie di trading verificate e venditori di segnali e sistemi. Bisogna fare sempre attenzione a questi ultimi, alcuni sono sicuramente ottimi, ma molti sono solamente una trappola confezionata per coloro che sono guidati esclusivamente dal desiderio sfrenato di fare i soldi col trading.

post image

L’utilità del conto demo forex

Sono davvero moltissimi gli utenti che ogni giorno cercano online la parola Forex in quanto vogliono capire se questo nuovo mondo sia adatto a loro. In molti cercano di capire quali caratteristiche deve avere una piattaforma o meglio Borker per essere ottimale all'inizio della nuova carriera nel mondo valutario. Pariamo dicendo che tutti coloro che vogliono investire nel mondo del forex possono svariare con gli investimenti in quanto possono investire nelle coppie di valute nelle materie prime e anche sui preziosi come oro e argento. Ovviamente per iniziare a fare trading online c'è bisogno di molta dimestichezza e anche un po di nozioni di base. Il nostro consiglio è quello di imparare alcune nozioni base e cercare di non esagerare con gli investimenti. 

 

Per fare l'esperienza necessaria nel mondo del Forex vi è solo un modo ovvero quello di cercare qualche piattaforma di qualche broker che offra un Conto Demo. Il conto demo molto spesso viene anche chiamato Pratice Account. In pratica il conto demo deve essere uguale al conto reale permettendo al trader di effettuare transazioni con materie prime, coppie di valute e di beni preziosi come oro e argento. Il conto demo non serve solo per effettuare pratica con le operazioni di investimento ma serve al futuro trader anche per valutare un eventuale collaborazione con il Broker. Di solito chi tende ad iniziare con un conto demo riesce a capire meglio come funziona il mondo del forex in quanto non investendo soldi reali non ha quell'ansia che gli fa perdere colpi importanti di investimento.

 

Quindi con questo vediamo quanto sia importante nel mercato del Forex il Conto Demo. Il conto demo permette al trader di affrontare ed imparare le svariate operazioni che possono presentarsi nel mondo del mercato del forex senza alcun tipo di spesa. Ovviamente questo può solo giovare al trader in quanto permette di rischiare senza alcuna spesa, e poi tutta la pratica che viene effettuata può essere messa in atto quando si andrà ad investire con soldi reali. Ma anche un condo demo deve avere delle caratteristiche che il trader deve guardare prima di registrarsi, andiamo a vedere quali sono queste caratteristiche. Per prima cosa dobbiamo controllare che anche nel conto forex i prezzi devono essere aggiornati in tempo reale come avviene per il mercato reale, poi il conto demo non deve avere nessuna scadenza in quanto il trader deve avere tutto il tempo a disposizione per imparare o almeno il conto deve essere rinnovabile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi