Archivio per : Ott, 2017

post image

Trading online, cos’è la CySec

Le crescenti opportunità di poter effettuare operazioni finanziarie e quindi attività di compravendita di vari prodotti su diversi mercati, quali quello azionario, valutario, delle materie prime e Forex, ha permesso a diversi soggetti, più o meno esperti, di potersi avvicinare al cosiddetto trading online. Questo tipo di trading, denominato in questa maniera in quanto effettuato per mezzo di semplici dispositivi elettronici e piattaforme internet, presenza aspetti positivi e negativi.

Se da un lato infatti vi è la possibilità di accedervi in maniera semplice, attraverso appunto un computer ed una connessione internet, e permessa a tutti, dagli operatori esperti ai semplici appassionati del settore e, inoltre, consente a questi di ottenere dei profitti; dall’altro le operazioni effettuate possono non solo presentare anche alcuni rischi finanziari, ma anche il pericolo di affidarsi a piattaforme o broker inaffidabili o non autorizzati.

E proprio per evitare il più possibile quest’ultimo tipo di problemi che a livello nazionale ed europeo sono state create delle autorità di controllo e di regolamentazione per questo settore. Tra le più famose vi è la CySec. Andiamo a comprendere meglio cos’è questo ente e come svolge la sua attività di controllo, a livello nazionale e continentale, sui diversi soggetti che offrono anche piattaforme per effettuare il trading online.

​Cos’è la CySec

Acronimo di “Cyprus Securities and Exchange Commission” è una commissione di vigilanza con sede nella parte greca dell’isola di Cipro. Fondata come società pubblica nel 2001, l’ingresso del Paese nell’Unione Europea nel 2004 ha permesso a tutte le società registrate nell’isola di poter operare liberamente a livello europeo. Tra queste, numerosissime sono quelle di broker specializzati soprattutto nel mercato Forex.

Coloro che vogliono quindi svolgere delle attività finanziarie e quindi del trading online, utilizzando broker e piattaforme specifiche, possono trovare tra i servizi offerti dalla CySec una sorta di albo di quelli più affidabili, sicuri, autorizzati e regolamentati. Inoltre tali broker devono possedere non solo requisiti particolari ed una licenza per poter operare, ma sono anche sottoposti a controlli periodici di natura fiscale ed amministrativa.

​Attività svolta

La CySec è chiamata a svolgere varie attività di controllo e, di conseguenza, possiede responsabilità di diversa natura. Innanzitutto, essa ha un compito di supervisione e controllo di tutte le società quotate presso il Cyprus Stock Exchange e relative loro transazioni. Tale controllo si estende anche naturalmente a broker, imprese di intermediazione, società di consulenza finanziaria, di investimento e gestione di fondi.

Altri compiti sono il rilascio di licenze alle suddette società, oltre che anche a consulenti finanziari e broker. In caso di inadempienze e violazioni di normative o regolamenti nazionali o europei di diversa natura da parte di tutti questi soggetti, la stessa CySec ha il potere di emanare varie tipologie di sanzioni e penalità. Questa commissione è, a sua volta, sotto la supervisione ed il controllo del governo cipriota.

 

 

Animas Corporation chiuderà le attività e uscirà dal mercato delle pompe per insulina

CHESTERBROOK, Pennsylvania, 5 ottobre 2017 /PRNewswire/ — Animas Corporation, una delle società di Johnson & Johnson Diabetes Care Companies, ha annunciato oggi l”intenzione di voler interrompere la produzione delle pompe per insulina Animas® Vibe® e OneTouch Ping®, chiudere le attività e uscire dal settore delle pompe per insulina.

Animas ha scelto Medtronic plc (NYSE: MDT), azienda leader mondiale nel settore del diabete, quale partner selezionato per realizzare una transizione senza problemi per pazienti, assistenti sanitari e personale medico. Ai pazienti che utilizzano una pompa per insulina Animas verrà data la possibilità di passare a una pompa Medtronic.

La sicurezza e la continuità delle cure hanno grande importanza e Animas continuerà a fornire assistenza ai clienti, formazione e supporto per le garanzie, comprese le le pompe che sono usate insieme alle pompe per insulina Animas® Vibe® e OneTouch Ping® nel periodo di transizione. 

‘Siamo consapevoli che i pazienti affetti da diabete si affidano ai nostri prodotti per ricevere cure di importanza cruciale, e vogliamo rassicurarli che saremo con loro in fase di questa transizione,’ ha dichiarato Valerie Asbury, Direttore Generale di Animas Corporation. ‘La nostra priorità principale è garantire che i pazienti non vivano salti nella transizione verso Medtronic. Per più di 30 anni, Medtronic è stato un leader globale nella cura delle persone affette da diabete, e siamo sicuri che offriranno un supporto di rilievo ai nostri pazienti e team sanitari che li seguono.’

‘Siamo estremamente grati ai nostri pazienti e ai partner sanitari per la fiducia, affidabilità e lealtà che hanno riposto nei prodotti Animas negli ultimi 12 anni,’ ha dichiarato Asbury. ‘Con il cambiamento delle necessità dei nostri clienti, le dinamiche in rapida evoluzione dei mercati, e l”aumento della pressione della concorrenza, si è dimostrato difficile sostenere le attività aziendali che si occupano delle pompe per insulina e abbiamo deciso di uscire da questo settore. Si è trattato di una decisione estremamente difficile e ha fatto seguito a una vasta esplorazione di tutte le altre opzioni fattibili per le attività aziendali di Animas.’

Al momento sono circa 90.000 i pazienti che usano le pompe e i prodotti Animas. Questi pazienti, il personale di assistenza e il personale sanitario possono esplorare le opzioni previste per la transizione della pompa per insulina visitando www.medtronicdiabetes.com/Animas oppure contattando Medtronic chiamando i seguenti numeri verde:

  • Stati Uniti: (855) 322-9568
  • Canada: (800) 284-4416

I pazienti, il personale di assistenza e il personale sanitario possono anche visitare www.animaspatientsupport.com per avere maggior informazioni.

Animas ha interrotto la vendita di tutte le pompe per insulina Animas® Vibe® e OneTouch Ping® negli Stati Uniti e in Canada a partire da questo momento. La decisione e la tempistica per l”uscita dai Paesi al di fuori degli Stati Uniti e del Canada è soggetta al completamento delle consultazioni con i comitati del lavoro interessati. Ai pazienti, al personale di assistenza e al personale sanitario al di fuori di Stati Uniti e Canada che al momento usano le pompe e i prodotti Animas, Animas continuerà a vendere e a operare come sempre.

Animas conta circa 410 dipendenti nel mondo. In linea con il nostro Credo, tutti i dipendenti interessati saranno trattati in modo equo e rispettoso.

Nell”ambito del nostro processo di revisione strategica per le società Johnson & Johnson Diabetes Care Companies annunciato a gennaio 2017, Johnson & Johnson continua a valutare le opzioni strategiche potenziali per LifeScan, Inc., azienda leader mondiale per il monitoraggio del glucosio nel sangue con i prodotti del marchio OneTouch®.

La Johnson & Johnson Family of Companies conferma il suo impegno teso alla prevenzione e alla cura del diabete, e continuerà a servire coloro che sono affetti dal diabete con prodotti, servizi e soluzioni delle sue aziende per Dispositivi medici, Prodotti farmaceutici, e Consumer. Tutto ciò comprende una leadership e innovazioni importanti quali la chirurgia bariatrica e attraverso medicinali quali INVOKANA® (canagliflozin) e INVOKAMET® (canagliflozin/metformin HCl).

Avvertenze in merito alle dichiarazioni previsionali
Il presente comunicato stampa contiene delle ‘dichiarazioni previsionali’ così come indicato nel Private Securities Litigation Reform Act (Legge di riforma in materia di titoli privati) del 1995 in merito ai piani strategici relativi al loro settore per la cura del diabete. Al lettore si raccomanda di non fare affidamento alle presenti dichiarazioni previsionali. Le presenti dichiarazioni si basano sulle aspettative attuali relativamente a eventi futuri. Qualora i presupposti di base si dimostrassero imprecisi, oppure se si dovessero materializzare rischi noti o non noti, i risultati effettivi potrebbero differire di fatto dalle aspettative e dalle proiezioni di Animas Corporation, e delle altre società di Johnson & Johnson Diabetes Care e/o Johnson & Johnson. I rischi e le incertezze comprendono, ma non si limitano a: la possibilità che le attività qui specificate non siano completate nella maniera o nel periodo di tempo previsto; e la possibilità che i benefici strategici attesi o le opportunità associate con l”iniziativa non possano realizzarsi o per la quale possa essere necessario più tempo del previsto per realizzarle. Un elenco più dettagliato di tali rischi, incertezze e altri fattori è disponibile nel Rapporto annuale della Johnson & Johnson presentato sul Modulo 10-K per l”esercizio fiscale conclusosi il 01 gennaio 2017, compreso ‘Punto 1A. Fattori di rischio,’ e l”ultimo rapporto trimestrale presentato su Modulo 10-Q, compreso quanto riportato nella sezione ‘Nota precauzionale per le dichiarazioni previsionali,’ e la documentazione presentata successivamente dalla società alla Securities and Exchange Commission (Commissione di controllo sui titoli e la borsa). Copie di questi documenti sono disponibili online su www.sec.gov, www.jnj.com o possono essere richieste da Johnson & Johnson. Le società Johnson & Johnson Diabetes Care Companies o Johnson & Johnson non assumono l”impegno di aggiornare nessuna delle dichiarazioni previsionali a seguito di nuove informazioni, eventi o sviluppi futuri.

La Società opererà con Medtronic quale partner selezionato per aiutare a garantire che il passaggio non presenti problemi per i pazienti che utilizzano le pompe per insulina

post image

Cos’è la liquidità  di un titolo

La liquidità vera e propria è la moneta, quando si fanno investimenti, in beni immobili, in titoli, con strumenti finanziari, in borsa o nel trading online, si cerca di trasformare l’investimento in moneta, cioè in liquidità.

La liquidità di un titolo dipende dal numero di contratti che vengono scambiati in ciascuna seduta e dal loro controvalore; altro elemento di valutazione riguarda il tempo che intercorre tra uno scambio dell’altro.

Un titolo poco liquido:

  • scambia un numero ristretto di contratti nel corso di una giornata;
  • è caratterizzato da un controvalore scambiato in genere modesto;
  • comporta il trascorrere di diverso tempo tra un contratto e quello successivo;
  • ha un andamento facilmente influenzabile da investitori bene capitalizzati;
  • varia in modo violento il proprio prezzo subendo la pressione di acquisti e vendite.

 Le implicazioni di un titolo poco liquido sono:

  • Difficoltà nell’ottenere le seguito al prezzo desiderato;
  • parzialità nell’eseguito, cioè, talvolta, non tutta la quantità desiderata viene soddisfatta;
  • eventualità che trascorre diverso tempo prima di ottenere l’eseguito;
  • possibilità che l’eseguito avvenga anche su prezzi distanti dalla contrattazione precedente, nel caso si decida di chiudere la posizione.

Riassumendo, sebbene per un titolo illiquido si possa ottenere con un po’ di pazienza l’eseguito di apertura della posizione, la chiusura può essere fortemente penalizzata, con conseguente erosione del profitto maturato o peggioramento della perdita conseguita. Si consiglia pertanto di riflettere bene prima di investire in titoli poco liquidi, se non addirittura di rinunciare.

Forex il mercato finanziario con più alta liquidità

Il mercato finanziario con più alta liquidità è il Forex, con un numero elevatissimo di transazioni a livello mondiale. L’altissima liquidità permette ai broker di accettare qualsiasi prezzo in acquisto e in vendita, anche di grosse quantità. Come guadagnare col trading sul Forex è lo scopo principale di tutti gli investitori e i trader.

Diversamente, nel mercato azionario, proprio il problema delle quantità è piuttosto presente in quanto, nei casi in cui esse sono elevate, può capitare che non ci sia eseguito o che ce ne sia solo uno parziale per mancanza di volumi significativi sul lato della domanda dell’offerta.

Per chi è alle prime armi, per fare esperienza, dopo aver attentamente studiato la materia, con l’aiuto di libri sull’argomento, è consigliabile iniziare un periodo di Paper trading su una delle tante piattaforme forex demo che i broker mettono a disposizione proprio per i principianti.

Si riceverà una somma di denaro virtuale con la quale si possono fare delle operazioni in modalità demo per capire il meccanismo e il funzionamento della piattaforma, dei grafici e di tutti gli strumenti che si avranno a disposizione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi