Archivio per : Lug, 2016

post image

Motivazioni inconsce nel trading online!

Tutti commettono errori quando fanno trading online, chi più chi meno se ne rende anche conto ed è anche in grado di capire qual è stato l’errore.

Ma se questa affermazione è vera perché molti trader cadono spesso nell’errore?

Perché molti trader ripetono gli stessi errori?

La verità è che non si conosce il modo per evitare alcuni degli errori più comuni. Spesso la ragione è che non si capisce che la causa sono le proprie motivazioni inconsce che spingono ad avere un atteggiamento particolare.

Ad esempio ci sono persone che vogliono avere sempre ragione, e spesso, inconsapevolmente, non si rendono neanche conto che hanno commesso un errore, per evitare l’ammissione implicita della sconfitta.

Queste persone sono quelle che difficilmente stabiliscono uno Stop Loss, perché li mette in condizioni di dover accettare anche un caso di perdita.

Anche se consapevolmente si rendono conto che sarebbe la cosa più saggia da fare, trovano tante scuse per non farlo. Spesso si utilizza anche la “razionalizzazione” attraverso il proprio dialogo interno (Per razionalizzazione, in psicologia, si intende un’argomentazione che ha solo l’apparenza della razionalità e viene da noi stessa creata proprio per mettere a tacere il nostro io razionale, che evidentemente obbietta) per non fissare lo Stop Loss. In questo caso non si analizza razionalmente la realtà della borsa e si commettono molti errori nel trading online. Insomma c’è il rischio di raccontarsi uno scenario borsistico non  veritiero e restar convinti che quella descrizione è la realtà.

Quando si dice che la vera differenza nel trading online la fanno le emozioni e la propria gestione delle emozioni, si parla anche delle motivazioni inconsce che possono essere un acceleratore di risultati o un freno pericoloso.

Trader vincenti vs trader perdenti!

Qual è la differenza tra un trader che sa guadagnare e un trader che invece è solito perdere denaro? Cosa fa davvero la differenza nel mondo del trading online? Quali sono le caratteristiche che deve sviluppare un operatore di borsa per guadagnare molti soldi?

Il mondo della finanza si pone queste domande da molto tempo e sono state ipotizzate molte risposte. Chi da molto peso alla conoscenza, chi alla tecnica, chi anche alla buona sorte, ma ultimamente la maggioranza degli esperti è d’accordo sull’affermare che la differenza la fa la psicologia. L’atteggiamento mentale e la gestione delle proprie emozioni sono determinanti per avere successo nel trading online.

A riguardo è utile parlare di uno studio di Terrance Odean che ha raccolto le storie di trading di oltre 10.000 account e ha tirato fuori dei risultati davvero molto interessanti:

La maggioranza dei trader ha fatto peggio del mercato.

Metà dei trader  attivi ha raggiunto il punto di pareggio.

Meno del 20% ha realizzato un guadagno.

Circa l’1% ha realizzato un guadagno importante oltre il 5% mensile.

La maggioranza delle persone, anche se molto preparate perde soldi con il trading online. L’errore principale commesso è quello di tenere a lungo un’azione perdente con la speranza o illusione che possa ritornare a guadagnare o perlomeno a ridurre la perdita. Questo errore è dovuto soprattutto alla cattiva gestione emozionale del trading.

In definitiva si può dire che la gente non perda soldi perché incapace o per mancanza di competenza ma che la principale differenza fra trader di successo e trader che perdono soldi è psicologica. Praticamente, oggi, i trader hanno le stesse informazioni e dopo qualche mese anche una competenza simile, ma i comportamenti e la gestione del trading online è differente.

Trading online, condividere o non condividere le proprie dritte?

Quello che maggiormente piace del mondo del web è l’atteggiamento a condividere ogni forma di informazione e ogni forma di conoscenza. Grazie a questo atteggiamento e a questa “fede” il web si è sviluppato in maniera straordinaria ed è diventato un’enciclopedia alla portata di tutti. Si può trovare tutto a patto di saperla cercare.

Ma questi effetti straordinari, della condivisione di idee e di informazioni, sarebbero così produttivi anche con il Trading online?

Quando si parla di soldi, purtroppo, non si è così tanto disposti a parlare apertamente e a condividere con altri i propri successi o i propri fallimenti. Per quello che riguarda il trading online, inoltre, c’è l’aggravante di trovare strade di guadagno e di non condividerle con altri.

Io personalmente, sono decisamente convinto, che la condivisione, nel medio lungo periodo porta a risultati straordinari per tutti. Tra i benefici maggiori troviamo:

Velocizzare i periodi di apprendimento

L’apprendimento nel trading online   è determinante. Non si possono fare guadagni importanti senza un’adeguata formazione. Più si è preparati e maggiori sono le possibilità di raggiungere guadagni attraverso il trading.

Quando si fa parte di un gruppo di trader che condividono il loro sapere e le loro strategie si possono imparare, molto velocemente, una quantità di informazioni che da solo sarebbe impossibile fare.

Notare cose che da soli sfuggirebbero.

Non possiamo concentrarci su tutte le sfaccettature di una questione, e questo vale in tutti gli ambiti della vita e anche nel trading. Quando si fa parte di un gruppo, spesso, in maniera naturale ogni persona si concentra su qualcosa che magari agli altri è sfuggita.

La possibilità di poter controllare più titoli contemporaneamente.

Uno dei fattori di maggior successo nel trading online è la possibilità di poter controllare su un numero importante di titoli i segnali di entrata o di uscita. Se si è un gruppo si moltiplica il numero di titoli controllabili.

Migliora la gestione delle emozioni.

Il gruppo mitiga gli eccessi emotivi. Si abbassano gli entusiasmi e si controllano le frustrazioni. Un eccellente trader resta in uno stato di lucidità e in uno stato emotivo abbastanza neutro.

Quindi penso che la condivisione, soprattutto tra traders di valore confrontabile può fare davvero la differenza nel trading online.

Effetto delle commissioni nel day trading online!

Le commissioni hanno un grande impatto in termini di redditività nel sistema di day trading online.

Potrebbe succedere che le commissioni diventino la parte che si “mangia” il guadagno creato attraverso una proficua azione di day trading online, perché vengono addebitate in ogni piccola operazione intraday.

Conoscere quanto incidono le commissioni sulla strategia di day trading online permette di migliorare e settare diversamente il proprio sistema di trading online giornaliero per aumentarne la redditività.

Vediamo un esempio per rendere più esplicito l’effetto delle commissioni.

Supponiamo che durante una seduta di borsa di una giornata, vengano effettuate 10 operazioni, ognuna investendo 400€. Per semplificare i calcoli faremo le seguenti ipotesi:

7 volte su dieci guadagniamo 40€

3 volte su 10 perdiamo 40€

Se non ci fossero le commissioni, il guadagno giornaliero complessivo sarebbe stato di 160€ investendo 4000€ con un guadagno percentuale del 4% (niente male per un giorno di trading online).

Ora rifacciamo i calcoli aggiungendo come ipotesi che la commissione è di 8€ (senza parte variabile in percentuale sull’investimento).  Quindi per le 10 operazioni il costo totale per la nostra giornata di trading online è di 80€.

Insomma il guadagno si dimezza creando una resa netta del 2% e non più del 4%.

Quindi quando si opera nel day trading online, bisogna sempre tenere ben chiaro quanto incidono le commissioni sulla redditività delle operazioni in borsa effettuate.

post image

Forex Trading meglio automatico o manuale?

Il forex trading automatico è un metodo per lo scambio delle valute che utilizza un software che si basa su un insieme di analisi utili a determinare le posizioni di acquisto o di vendita di una coppia di valute in un determinato istante.

Questo software deve essere “istruito” dal trader che fornirà le regole che deve seguire durante le contrattazioni. La parte più interessante dello stesso è la capacità di leggere i segnali dei grafici e di fornire una posizione di acquisto, vendita o attesa.

Dal punto di vista tecnico si può decidere di utilizzarlo in maniera completamente automatica o di ricevere le indicazioni per poi effettuare in prima persona le operazioni.

Il forex trading automatico è diventato disponibile quando i software sono stai in grado di poter interpretare i segnali e dopo un’adeguata “istruzione”, attraverso un’insieme di regole, di fornire anche una decisione. Ovviamente sono diventati subito di moda grazie alla chimera di poter guadagnare con il forex, o generalmente con il trading online, senza muovere un dito. Di seguito troverai delle informazioni sul trading automatico applicabile anche per il Forex Valuta e da chi ha esperienza di social trading online.

Funzionano i software per il forex trading automatico?

Penso che ci guadagnano molto di più chi li vende, o li mette a disposizione, che chi li utilizza completamente in automatico. Penso che siano un supporto straordinario ma non devono togliere la parte più importante del trader, la decisione. Vediamo dei Pro e dei Contro dei software per il forex trading:

PRO

Abbassano l’impatto emozionale. Ottimo per i principianti.

Permettono di analizzare velocemente molti grafici in automatico, fornendo, in breve tempo segnali preziosi per i trader.

Facili da trovare. Si trovano su internet a prezzi abbordabili.

CONTRO

Non esiste un sistema automatico perfetto, e soprattutto che duri nel tempo. Infatti i segnali e le strategie che funzionano cambiano.

Affidarsi completamente ad un sistema automatico di trading può essere molto pericoloso perchè pone in stato non attivo il trader, che non sente più lo stimolo di continuare a studiare e ad imparare.

Se mai esistesse un trading system davvero performante. Chi lo avesse creato non lo condividerebbe ma ne guadagnerebbe i profitti. Condividerlo con tanti altri trader lo renderebbe velocemente infruttuoso.

In conclusione allora:

Meglio il forex trading automatico o manuale?

La soluzione migliore, per chi fa trading online, è sfruttare al meglio la tecnologia per scovare, in maniera automatizzata, i segnali che il trader reputa importanti o particolarmente indicativi per effettuare operazioni fruttuose. Ma le decisioni devono essere del trader e devono essere prese seguendo un proprio programma e una propria strategia, così da abbassare il proprio impatto emotivo.

Inoltre, non penso che i trading system siano tutti infruttuosi, ma per trovarne uno davvero buono bisogna essere molto pazienti e provarlo su transazioni reali, magari in simulazione. Nel tempo le tecniche di analisi automatizzata miglioreranno ma non sostituiranno mai l’uomo.

post image

concetti basilari

Per capire in linea generale i mercati servono quattro concetti chiari. Acquisita la padronanza di quelli, il mondo della finanza cesserà di essere oscuro e poco chiaro.

Il primo concetto da imparare è quello della volatilità, misurata attraverso l'indice Vix. Le dinamiche sono semplici, ossia una volatilità elevata indica che esiste un ampio ventaglio di prezzi entro il quale si muove un’attività finanziaria. Maggiore la volatilità indica che gli operatori hanno visioni molto differenti riguardi al prezzo di un dato prodotto finanziari, come delle azioni o un titolo, au contraire quando la volatilità è bassa, non si ha una grande differenza di opinioni. Per questa ragione, quando arriva nel mercato finanziario una notizia inaspettata, la volatilità aumenta in modo esponenziale, perché gli operatori interpretano in maniera differente il fatto. La volatilità delle azioni, delle obbligazioni e dei cambi è ai minimi degli ultimi tre decenni.

Altro concetto importante è quello delle obbligazioni: queste sono un titolo di credito che rappresenta una parte di debito acceso da una società o da un ente pubblico per finanziarsi. Garantisce all'acquirente il rimborso del capitale più un tasso di interesse. Le obbligazioni sono emesse allo scopo di reperire capitali da investire.

Le obbligazioni sul mercato hanno oggi dei prezzi che riflettono un’elevata “sicumera” intorno al futuro. Cosa è la sicumera”? Una sorta di premio a termine. Si supponga che il rendimento a dieci anni del Btp sia del 6%, mentre la somma dei rendimenti cumulati di dieci Bot con scadenza annuale sia del 5% Il premio a termine sarà del 1%. Il premio riflette l’incertezza sul livello dei rendimenti futuri. Perciò, assente il premio, si arguisce che, secondo i mercati, il futuro sia noto. Naturalmente si tratta di analisi a scopo predittivo, non certe. Il modello comunque oltre che su complicati calcoli su basa anche sull'andamento passato dei mercato.

 

Le azioni valutarie sono il nostro terzo punto. Le azioni sono care oppure a buon mercato a seconda di quanto i prezzi si rapportano agli utili: se gli utili sono pagati molte volte, oppure poche. Si tratta del  price to earnings ratio o P/E; questa si misura in due differenti modi, quello relativa ai prezzi  in rapporto agli utili attesi fra un anno, e quello relativa al rapporto tra prezzi e media degli ultimi dieci anni.

Infine abbiamo l'influenza della politica monetaria centrale. La banca centrale pratica dei tassi di interesse minimi (o negativi, tenendo conto dell’inflazione) e acquista obbligazioni. Questa politica spinge i mercati a “cercare il rendimento”. Lo si vede anche dal comportamento delle obbligazioni societarie di bassa qualità, e da quello delle obbligazioni dei Paesi emergenti. Una politica monetaria restrittiva corrisponde ad una caduta o ad una difficoltà dei mercati. Una politica monetaria espansiva corrisponde ad una espansione dei mercati, che riescono più facilmente a trovare materiale per investire.

post image

Le migliori piattaforme di Forex

Per fare del buon trading è fondamentale sapere in quale piattaforma agire. Affidabilità e sicurezza sono i requisiti basilari: sicurezza per i propri dati sensibili inseriti, ed affidabilità nel poter fidarsi che i propri comandi siano seguiti alla perfezione dal computer. Per questo motivo ecco qui di seguito i migliori siti per fare trading online:

  • Plus500: È il primo forex broker ad aver introdotto tra i prodotti di scambio anche la moneta virtuale BitCoin. Si può negoziare su azioni, CFD e valute. La piattaforma offre la possibilità di testare le strategie di investimento attraverso un “conto demo”, da’ sicurezza ai suoi clienti attraverso conti accessibili solo agli intestatari e dona un bonus di benvenuto particolarmente alto rispetto alla media delle piattaforme forex;

  • Xtrade: offre un’ampia varietà di asset e di soluzioni di investimento in valute. L’assistenza tecnica è in italiano e offre anche strumenti di formazione per diventare broker forex;

  • Markets.com: è tra i principali broker sul mercato. Il bonus di benvenuto da utilizzare per avviare gli investimenti è il più alto e offre un ampio ventaglio di strumenti gratuiti e a pagamento per migliorare le proprie strategie di investimento.  La piattaforma permette di mettersi in rete con gli altri traders che utilizzano la piattaforma;

  • 24Option: anche se non è una piattaforma esclusivamente dedicata al forex permette di operare in forex in modo efficiente, intuitivo e senza commissioni. L’assistenza è completa ed efficiente e offre anche la possibilità di social trading.

  • eToro: è la piattaforma più “semplice” da utilizzare per un neofita grazie anche a una grafica intuitiva e semplice. Permette di imparare rapidamente le basi del Forex e inserire ordini. Opera prevalentemente sugli scambi di valute (le 11 maggiori), di oro, argento e petrolio;

 

La piattaforma non basta

E' bene specificare però che una buona piattaforma da sola non vi assicura i guadagni. Quello che vi serve prima di utilizzare davvero i soldi da un vostro conto, è la conoscenza. E non parliamo soltanto di conoscenza basilare dei mercati. Quello che può aiutarvi a abbassare il rischio è sicuramente la conoscenza dei grafici. Ci sono moltissimi grafici che possono aiutarvi nelle previsioni: il mercato sarà rialzista o ribassista? Stando allo storico, il titolo salirà o scenderà?

Uno dei grafici più utilizzati è quello delle candele giapponesi. Il lato positivo di questo tipo di grafico è la facilità di interpretazione. Ma vi sono tanti altri strumenti, alcuni un po' più complessi.

post image

Trading Online sicuro

Per chiunque sia nuovo nel mondo dei mercati finanziari online, la prima cosa da fare è cercare una buona piattaforma di trading online, tuttavia non è facile in settore così popolato capirne qualcosa. Iniziamo col dire che le opzioni binarie sono sicuramente il metodo più semplice e immediato per fare trading online. Tra le pagine del web è semplice trovare informazioni sul trading in opzioni binarie, cerca degli utili suggerimenti che ti aiuteranno a capire come effettuare degli investimenti azzeccati e guadagnare con le migliori piattaforme di trading. Di seguito ci andremo ad occupare invece dei migliori broker opzioni binarie regolamentati e sicuri, italiani.

Broker affidabili

Sono veramente tanti i broker a disposizione per il trading in opzioni binarie. Alcuni sono affidabili e molto semplici e convenienti da utilizzare, come nel caso di piattaforme come xtrade o altri grandi broker, altri invece, sono da scartare o addirittura illegali.

In questo articolo ci vogliamo dedicare esclusivamente ai broker per le opzioni binarie opportunamente regolamentati. In particolar modo toccherai con mano le migliori strategie per effettuare del buon trading e tutte le tipologie di opzioni disponibili. Possiamo iniziare col dire che i migliori broker di opzioni binarie sono quelli in possesso della regolare licenza CySEC, la licenza europea che tutela gli investitori.

Molti di questi broker possono vantare anche la presenza della licenza CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ). Andando a fare un rapido confronto tra i migliori broker italiani noterete che risaltano in maniera molto chiara i broker che propongono un basso deposito minimo iniziale (fare trading con un investimento minimo è obbligatorio) e la qualità dei bonus offerti.

A proposito di questo, per i principianti, è sicuramente consigliabile di orientarsi verso le piattaforme di trading online che forniscono la possibilità di avere un un conto Demo gratuito, senza deposito, in modo da testare approfonditamente tutte le caratteristiche del broker selezionato e provare bene il suo software e le strategie proposte.

Approfondimenti

Per concludere questo articolo, riteniamo che sia opportuno che tu sia al corrente del fatto che l’investimento nelle opzioni binarie o nel trading in generale richiede un bagaglio di determinate conoscenze che possano portare a produrre dei profitti, ti invitiamo di conseguenza a consultare le varie guide che possono essere facilmente reperite in giro per il web, troverai sicuramente tutte le informazioni di base di cui hai bisogno per cominciare a fare trading online.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi