Strategie di money management

Il mercato del forex è molto ampio ed offre  diverse tipologie di lavoro per cercare di guadagnare il più possibile dai nostri investimenti. Tra le varie modalità, una delle più usate è sicuramente quella delle bande di bollinger.

Per fare forex nel miglior modo possibile molti usano le tecniche di money management, ossia l’’analisi tecnica usando delle strategie matematico-statistiche relative all’economia reale.

Quando si parla di money management la prima cosa da prendere in considerazione è la gestione del denaro, che aiuta ad ottimizzare la quantità di denaro presente sul conto comprendendo il vero valore delle operazioni.

Gli obiettivi del money management

Il principale obiettivo del money management è quello di ottimizzare il capitale utilizzando il proprio conto di trading, con lo scopo di ottenere il maggior numero di profitti possibili.

Il trader utilizza il money management soprattutto per difendere quello che è il proprio capitale nel caso di operazioni non andate a buon fine.

Per realizzare una buona strategia di money management bisogna fare attenzione ai seguenti punti:

  • Quanto depositare sul conto trading

  • Quanto investire in una singola operazione

  • Quando prelevare i profitti e in che misura

Nel money management è molto importante la strategia iniziale, infatti dobbiamo stare molto attenti al nostro primo deposito  ed è importante in questo caso prendere in esame alcuni fattori:

  • I profitti vengono realizzati in base a quello che è il capitale disponibile

  • Non investire somme che non possiamo perdere perchè superano il nostro budget

  • Investire nel forex solo una parte del capitale che abbiamo disponibile, vista l’alta percentuale di rischio

Dopo aver preso in analisi questi punti possiamo scegliere la somma che vogliamo investire e caricarla sul nostro conto, approfittando anche del bonus gratuito, che ci viene concesso dalla maggior parte delle piattaforme di trading.

Per guadagnare nel mercato del forex usando la strategia di money management bisogna controllare quelli che sono i vari parametri  d’investimento creando una strategia di sistema, che ci permetta  d’investire in ogni operazione una cifra superiore a quella che il broker fissa come base minima negoziabile.

Usando il money management possiamo permetterci di calcolare il rischio fissando il tetto massimo del capitale  da investire in una singola operazione.

La strategia migliore è quella in cui definiamo una percentuale di capitale pari al 2% e la usiamo come base da usare per ogni singola operazione, poichè risulta essere molto flessibile  e si adatta ad ogni tipo di condizione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi